Polizia locale, il nuovo comando finisce in un container

Un inconveniente ha bloccato il progetto, ma si tratta di una soluzione temporanea.

Polizia locale, il nuovo comando finisce in un container
Romanese, 20 Febbraio 2018 ore 16:04

Quella che era stata annunciata come la svolta per il nuovo comando della Polizia Locale si è trasformata in un boomerang e farne le spese sono stati gli agenti di Romano.

Lo stallo del progetto

Il progetto riguardante i locali comunali in via Giacomo Rubini, che si affacciano su Piazza Fiume, era stato presentato a luglio durante la conferenza stampa e a ottobre era arrivato l'annuncio dell'imminente realizzazione, insieme agli altri cantieri delle opere pubbliche. Ma un inconveniente ha fermato tutto. Due appartamenti presenti nel plesso residenziale, infatti, sono inseriti nell'Erp, l'edilizia residenziale pubblica, e il Comune ora sta lavorando alla riconversione dei locali per poter poi procedere con la gara d'appalto e dar inizio ai lavori.

Il rimedio

Lungaggini burocratiche che, però, hanno messo in difficoltà il comandante della Polizia Locale. La nuova sede, infatti, avrebbe risolto un problema non da poco per il comando e cioè l'assenza di uno spogliatoio femminile. Gli agenti donna in servizio a Romano ora sono tre, più due ausiliari al traffico e una dipendente amministrativa in arrivo. Al momento sono costrette a usufruire dell'unico locale a disposizione per cambiarsi.

L'affitto fino a fine anno

Il container, spogliatoi mobili omologati alle direttive Asl, verrà posizionato fuori dall'entrata del comando, nell'aiuola dell'edificio che ospita anche l'anagrafe e la biblioteca comunale. L'affitto del container durerà fino al 31 dicembre 2018. “E' una situazione temporale – ha detto il sindaco Sebastian Nicoli – in attesa dell'apertura della nuova sede prevista in autunno”.