cologno

Cologno riparte con un piano di rilancio di 820mila euro

Approvato Cologno 2020, un importante piano di rilancio da oltre 820mila euro

Cologno riparte con un piano di rilancio di 820mila euro
Media pianura, 15 Agosto 2020 ore 08:59

Approvato Cologno 2020, un importante piano di rilancio da oltre 820mila euro (ai quali si aggiungono stanziamenti per
opere pubbliche per oltre 2 milioni di euro sul 2020), realizzato per far fronte alle molteplici criticità che la crisi sanitaria ha prodotto in questi mesi: misure di sostegno per imprese e famiglie, contributi a realtà del terzo settore, interventi di adeguamento e riorganizzazione degli ambienti, lavori di riqualificazione degli spazi aperti.

Minori, famiglie, fragilità: stanziamento complessivo 328mila euro

Con queste risorse intendiamo aiutare direttamente le famiglie che hanno continuato a sostenere spese per il pagamento delle rette di frequenza di asili nido e scuola materna (pur non usufruendo del servizio in quanto sospeso) e, in parte, le strutture educative stesse particolarmente colpite dall’emergenza (settore zerosei, fondi per 80mila euro). È inoltre garantito, in collaborazione con la parrocchia, uno stanziamento straordinario per contribuire alla realizzazione del cre estivo conforme alle linee guida previste per l’emergenza. “L’attenzione, sempre alta, verso le fasce più deboli della cittadinanza si è concretizzata con la previsione di diverse misure per il sotegno sia educativo relativo ai servizi di assistenza scolastica  sia economico con agevolazioni sulla tari e altri interventi diretti a persone in disagio economico” ha spiegato il sindaco Chiara Drago.

Area sviluppo: stanziamento complessivo 222.300 euro

Alle attività economiche più colpite è riservata una parte importante degli stanziamenti, sottoforma di agevolazioni tributarie: sconto del 25% sulla tari (3 mesi) per le attività costrette alla chiusura, revisione del canone occupazione suolo pubblico per le attività del mercato, riduzione dell’imposta sulla pubblicità e contributi per locazioni commerciali, oltre al coinvolgimento di
professionisti che ci hanno permesso di ottenere, come distretto del commercio, fondi regionali per i commercianti del distretto per euro 100.000 (settore attività economiche, fondi per euro 131.800). “Riteniamo sia allo stesso modo importante ravvivare il tessuto delle relazioni sociali all’interno del nostro territorio, messo a dura prova da questi mesi di crisi. Così sono previste diverse iniziative per il rilancio culturale, turistico e socio aggregativo, come l’organizzazione di eventi e il rinnovo della cartellonistica, oltre che confermata la proficua collaborazione con la proloco cittadina – ha continuato Drago – E allo stesso modo è fondamentale sostenere il terzo settore, in particolare il volontariato, che si è dimostrato un’efficace arma per combattere l’emergenza”.

Area sport e giovani: stanziamento complessivo euro 54.600

Anche lo sport, come strumento per di aggregazione e trasmissione di valori positivi, è stato adeguatamente preso in considerazione: sia con l’intento di sostenere direttamente le associazioni sportive per i maggiori costi che potranno sostenere dovuti al rispetto delle linee guida di settore, sia con la volontà di realizzare un parco a tema sportivo nel rispetto delle regole di distanziamento sociale (settore associazionismo sportivo, fondi per 37.600 euro). Così come garantiti sono anche gli interventi per le politiche giovanili, che dopo questi mesi di stop devono ripartire e tornare a coinvolgere i ragazzi del territorio.

Opere pubbliche: stanziamento complessivo di 223mila euro

Grazie alle risorse dell’Ente e ai contributi ricevuti, è prevista un’importante azione di messa in sicurezza di via Milano (settore mobilità, fondi per euro 63.000), e di adeguamento (con realizzazione o potenziamento del sistema di videosorveglianza) degli accessi al cimitero comunale, alla piazzola ecologica e al mercato comunale, luoghi sensibili e potenzialmente a rischio assembramento. “Questa imprevedibile situazione ha inoltre messo in evidenza come sia importante raggiungere e
avvicinare il maggior numero di cittadini – ha concluso il primo cittadino – Abbiamo quindi previsto il potenziamento della strumentazione informatica del comune e la realizzazione di punti wi-fi liberi nei luoghi di maggior socializzazione del paese (settore Cologno smart, fondi per  35mila euro). Infine, un occhio di riguardo è stato riservato alla manutenzione straordinaria dei parchi e al loro adeguamento per permetterne la fruizione nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Il 2020 ci vedrà anche particolarmente impegnati sul versante delle opere pubbliche. In tema di risorse investite, il bilancio di previsione prevede l’ultimazione del primo lotto centro storico, il rifacimento manto erboso sintetico Facchetti, la riqualificazione degli spazi della biblioteca comunale, l’asfaltatura di via Locatelli, l’inizio dei lavori del secondo lotto centro storico per 260mila euro e l’interventi di riqualificazione viaria per le strade maggiormente danneggiate.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia