Menu
Cerca

Clandestino rientra in Italia sotto falso nome, arrestato

Riconosciuto grazie al fotosegnalamento e alle impronte digitali.

Clandestino rientra in Italia sotto falso nome, arrestato
Cronaca Romanese, 27 Giugno 2018 ore 11:04

E’ stato arrestato in flagranza di reato per reingresso illegale sul territorio nazionale un marocchino 38enne, clandestino, già espulso coattivamente nell’aprile 2017 tramite la frontiera aeroportuale di Milano-Malpensa.

Clandestino rientra in Italia sotto falso nome

Lo straniero, all’epoca, data la sua clandestinità, dopo la convalida del Giudice di Pace di Bergamo, era stato accompagnato alla frontiera aerea e riaccompagnato in Marocco. Ieri sera, nei pressi del supermercato “Conad” di Romano di Lombardia, è stato rintracciato dai Carabinieri della locale Stazione. Ai militari lo straniero ha però dato false generalità, forte anche del fatto di essere senza documenti.

Riconosciuto e arrestato

Una volta sottoposto a fotosegnalamento, tramite impronte digitali, i Carabinieri hanno così accertato il fatto che il medesimo era stato già espulso dall’Italia da oltre un anno. A questo punto è scattato l’arresto obbligatorio in flagranza di reato per l’unica ipotesi rimasta esecutiva dalla c.d. Legge “Bossi-Fini” in materia di clandestinità. In mattinata, in Tribunale a Bergamo, si celebrerà la relativa udienza di convalida. L’extracomunitario è stato inoltre denunciato in stato di libertà per false dichiarazioni sulle proprie generalità.

TORNA ALLA HOME