Menu
Cerca

Ciserano, coppia aggredita in piazza da un senegalese

L'appello del sindaco "No agli allarmismi inutili, meglio denunciare"

Ciserano, coppia aggredita in piazza da un senegalese
Cronaca 30 Agosto 2017 ore 15:59

E’ successo settimana scorsa a Ciserano. Coppia aggredita in piazza. Due giovani sono stati coinvolti in un brutto litigio finito in rissa. La segnalazione sui social network ha destato una certa preoccupazione. Ma il sindaco Enea Bagini rassicura i cittadini: «Non è un serial killer, non creiamo inutili allarmismi. Meglio fare denuncia per consentire alla legge di fare il suo corso».

Coppia aggredita in piazza

E’ successo lunedì scorso, nel primo pomeriggio. Dopo avere fatto una passeggiata una coppia si è fermata a riposare su una panchina in piazza della Pace. «Mentre parlavamo dei fatti nostri – racconta il ragazzo – ad un tratto è arrivato questo ragazzo di colore arrabbiato sostenendo che stessimo parlando con lui. Nonostante il nostro tranquillo diniego ha iniziato ad alterarsi e a insultarci. Poi ha spintonato la mia ragazza e improvvisamente mi ha aggredito buttandomi a terra e picchiandomi».
La donna a quel punto, non sapendo che fare, ha preso in mano il telefono dell’aggressore e l’ha lanciato.
Solo l’intervento della Polizia Locale e dei passanti è servito per tranquillizzare l’aggressore che, svanita la rabbia immotivata, si è reso conto dell’errore e ha chiesto scusa.

L’appello del sindaco

La coppia ha deciso di non sporgere denuncia e ha risarcito al ragazzo il costo del telefono. Un racconto che ha preoccupato non poco i ciseranesi. «Non c’è niente di cui aver paura – rassicura però il sindaco – l’uomo non ha squilibri psichici certificati, pertanto non possiamo disporre un Tso. Ha già alcuni precedenti, per i quali ha l’obbligo di dimora a Ciserano. I carabinieri verificano quotidianamente la sua presenza a casa. Non è però agli arresti domiciliari, dunque può uscire liberamente. Mi dispiace che la coppia abbia deciso di non sporgere denuncia. Un’azione legale, sommata ai precedenti che il ragazzo ha alle spalle, potrebbe essere utile per risolvere la situazione. Io stesso sto predisponendo un esposto sull’accaduto da presentare alla Procura. In ogni caso ribadisco che stiamo parlando di una persona litigiosa, non di un individuo realmente pericoloso e invito tutti a non allarmarsi».
L’opinione del sindaco sembra essere condivisa anche dai vicini di casa dell’uomo che assicurano: «Non è pericoloso».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli