CiaoAldo attacca Uber: notizie fake degli accompagnamenti gratis ai seggi

Secondo loro non potrebbero agire così per una questione contrattuale

CiaoAldo attacca Uber: notizie fake degli accompagnamenti gratis ai seggi
Treviglio città, 03 Marzo 2018 ore 09:53

CiaoAldo, piattaforma italiana di autisti, attacca Uber: la notizia di accompagnare gli anziani gratis ai seggi è fake.

CiaoAldo: “Uber, notizia fake”

CiaoAldo, la piattaforma italiana di autisti, per bocca del suo AD  e cofounder Giuseppe Rossetto, sottolinea come la notizia lanciata Uber sia un evidentissimo fake. “ www.ciaoaldo.com è una piattaforma di autisti presente in tutta Italia. E’ per questo che abbiamo ben chiaro – spiega Rossetto- dove è e dove soprattutto non è Uber. Noi abbiamo più di 2.000 driver registrati omogeneamente distribuiti in tutta Italia. Uber è solo a Milano e a Roma”.

Non potevano comunicare la notizia per una questione di contratto

Uber secondo l’AD, non poteva comunicare di offrire gli accompagnamenti gratis per chi non fosse in condizioni di farlo per due motivi: l’assoluta risibilità geografica della sua offerta e la fattispecie contrattuale che lega i suoi driver all’azienda stessa.

“Guardatevi bene da fare queste sparate”

“ Noi – continua Rossetto- avremmo forse potuto fare una sparata del genere, ma ce ne siamo ben guardati! Loro no, solo per avere qualche articolo in più per sostenere il titolo in borsa! Uber è fuorilegge in molti stati europei perché di fatto la relazione con i driver rientra in una fattispecie di lavoro continuativo e subordinato. Noi abbiamo un modello diverso: non intermediamo il compenso del driver che viene non solo erogato, ma anche definito (pur su una base consigliata di 10€ ora) da cliente ed autista. Il nostro guadagno è un piccolo fee che chiediamo ad entrambi.”

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia