Menu
Cerca

Chiusa discoteca dopo blitz dei carabinieri

Diverse le irregolarità segnalate nella gestione del locale di Dalmine. Violazioni sanitarie, edilizie, lavoratori in nero. Controlli antidroga e posti di blocco

Chiusa discoteca dopo blitz dei carabinieri
Cronaca 26 Novembre 2017 ore 10:24

Chiusa discoteca di Dalmine dopo blitz dei carabinieri di questa notte. Diverse le irregolarità segnalate.

Chiusa discoteca dopo blitz dei carabinieri

Blitz dei carabinieri della Compagnia di Treviglio e del “gruppo interforze” in una discoteca. Sospesa l’attività e comminate sanzioni per alcune decine di migliaia di euro. Tre i lavoratori in nero trovati, ma anche irregolarità sanitarie, fiscali, antincendio ed altro ancora.

Le unità intervenute

Stanotte, a Dalmine, sono intervenuti i militari dell’Arma della Bassa Bergamasca insieme ai colleghi del NAS di Brescia, del Nucleo Cinofili di Orio al Serio, gli ispettori INPS di Bergamo, Vigili del fuoco e  SIAE di Dalmine. Dopo aver "cinturato" il locale notturno in questione, i Carabinieri hanno sottoposto a verifiche a 360° l' attività. Importanti i risultati in termini di contestazione rilevati.

Lavoratori in nero

Su un totale di 11 dipendenti, a vario titolo impegnati nella gestione del locale,  tre sono risultati “in nero”. Contestate, inoltre, anche altre irregolarità sotto il profilo contributivo per alcune delle restanti posizioni risultate invece regolari. Sono di diverse migliaia di euro le sanzioni che seguiranno.

Violazioni antincendio

Riscontrate diverse violazioni in materia antincendio (estintori scaduti, uscite di sicurezza bloccate o modificate, deposito incontrollato di materiale infiammabile in alcuni locali della discoteca, impianto elettrico non a norma, assenza di passaggio d’acqua nell’estintore, mancanza parziale di cartellonistica di sicurezza, assenza del registro antincendio ed altro ancora ).

Violazioni sanitarie

Rilevate diverse violazioni in materia igienico-sanitaria nelle zone per la preparazione dei cocktail. Anche in questo caso sono stati contestati illeciti per alcune migliaia di euro.

Violazioni fiscali ed edilizie

Accertate anche violazioni di carattere fiscale che verranno poi segnalate all’Agenzia delle Entrate (irregolare certificazione dei corrispettivi, mancato rilascio di ricevute o scontrini fiscali  e mancata dichiarazione di effettuazione di attività).

Attività sospesa

Al termine del blitz i carabinieri hanno notificato la “sospensione” temporanea dell’attività alla gestione della stessa. All’esterno del locale è stato poi disposto un posto di blocco sempre da parte dei carabinieri di Treviglio per prevenire le  “stragi del sabato sera”, effettuando così controlli per contrastare il fenomeno della guida sotto l’effetto dell’alcol o di sostanze stupefacenti.

Controlli antidroga

Intervenute durante le operazioni di verifica compiute anche due unità cinofile di Orio al Serio. Pur non rinvenendo stupefacenti, alcuni indumenti o borse di clienti o dipendenti della discoteca sono state segnalate come “contaminate”, in quanto probabilmente entrate in precedenza in contatto con sostanze illecite. Complessivamente, durante il servizio di stanotte, sono state identificate oltre 100 persone ed alcune decine di autoveicoli.

Continuano gli approfondimenti

Infine, verrà effettuata un’apposita segnalazione all’Ufficio Commercio e Tecnico del Comune di Dalmine per le relative decisioni amministrative di competenza per quanto riguarda in particolare la licenza della discoteca controllata. Ulteriori approfondimenti ed accertamenti sono comunque tuttora in corso.