Cronaca

Cerca moglie on line, quattromila euro in cambio di documenti

L'annuncio a nome di un marocchino irregolare

Cerca moglie on line, quattromila euro in cambio di documenti
Cronaca 03 Settembre 2017 ore 19:36

"Scrivo per conto di una amico serio ed affidabile" inizia così l'annuncio per cercare moglie on line pubblicato da un uomo sul gruppo facebook "Compro, vendo, scambio Antegnate e Fontanella".

AAA cercasi moglie on line

Di agenzie matrimoniali, anche su internet, ce ne sono a bizzeffe. Ma l'annuncio comparso domenica pomeriggio sul gruppo facebook "Compro vendo scambio Antegnate e Fontanella" ha qualcosa di decisamente singolare. Non si tratta, infatti, del classico annuncio per trovare l'amore. Piuttosto all'uomo in questione interessa ottenere i documenti per regolarizzare la propria posizione in Italia.

L'annuncio

"Scrivo per conto di un amico serio ed affidabile di 27 anni di origine marocchina". Questo è quello che si legge nell'annuncio. "E' venuto in Italia e non ha ancora i documenti. Per sistemarli ed essere in regola deve sposarsi con una ragazza. In cambio lui offre soldi (4000 euro) e poi divorziano".  Una bella pensata non fosse che, come già segnalato da alcuni utenti sotto il post, la pratica di sposarsi al solo fine di ottenere un permesso di soggiorno è illegale. La finta moglie potrebbe anche essere denunciata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Cosa dice la legge

Iin Italia non è obbligatorio avere un regolare permesso di soggiorno per firmare un contratto di matrimonio. L'articolo 116 del nostro codice civile prevede la possibilità di contrarre matrimonio anche per gli irregolari. Purché almeno uno dei due coniugi sia italiano o in regolare possesso dei documenti. Se il matrimonio è tra un cittadino italiano e un cittadino straniero, la persona straniera senza permesso di soggiorno acquisisce automaticamente il diritto al permesso di soggiorno di lungo periodo in quanto familiare d’un cittadino dell’Unione Europea. Per questo nel corso degli anni non sono stati pochi i matrimoni fittizi e sono diversi anche i casi registrati di vere e proprie agenzie matrimoniali specializzate in questo trucchetto. Certo che scriverlo su Facebook non è stata decisamente un'idea geniale.
Il post è stato rimosso dopo poche ore.