Menu
Cerca

Cerca di piazzare la bici rubata… ma sbaglia decisamente cliente

Il titolare l'ha riconosciuta e ha chiamato i carabinieri.

Cerca di piazzare la bici rubata… ma sbaglia decisamente cliente
Cronaca Cremasco, 25 Agosto 2018 ore 09:39

Tenta di piazzare una bici rubata allo stesso negozio in cui era stata venduta. Ma il titolare se ne accorge e finisce nei guai.

Un ricettatore sfortunato

Ha decisamente sbagliato negozio, il 30enne italiano che ieri è stato denunciato dai carabinieri per ricettazione. L’uomo infatti, si è presentato nel pomeriggio in un noto negozio di biciclette del centro di Crema, con l’intenzione di piazzare al titolare una bicicletta usata del valore di circa 500 euro.

L’aveva venduta lui

Peccato che il titolare avesse buona memoria: ha infatti subito riconosciuto la bicicletta che aveva lui stesso venduto pochi mesi prima a una donna 40enne di Crema. E la strana coincidenza, insieme ai modi perlomeno sospetti dello strano piazzista, ha fatto scattare l’allarme. Il titolare ha quindi chiamato i carabinieri che sono subito arrivati sul posto.

Bici rubata in stazione

E’ emerso in breve che la bicicletta era stata rubata. La donna aveva infatti raccontato pochi giorni prima proprio ai carabinieri di averl parcheggiata in stazione, e di non averla più ritrovata al suo ritorno nonostante fosse stata chiusa con un lucchetto.

Denunciato per ricettazione

Il 30 enne con pregiudizi giuridici di varia natura è stato quindi denunciato alla Procura per ricettazione e nei suoi riguardi verrà anche avanzata una proposta di misura di prevenzione della durata di tre anni per evitare che possa continuare a delinquere anche in futuro.

Denunciare tutti i furti

“L’invito che viene rivolto alla comunità cremasca è quello di rivolgersi alle Forze dell’ordine per denunciare tutti i furti che vengono patiti”. In particolare in  caso di biciclette, è utile “fotografare al momento dell’acquisto il mezzo, per   ricordarne la marca il colore, il modello e soprattutto il numero di telaio poiché, in caso di rinvenimento, sarà più semplice ottenerne la restituzione”. Questo il consiglio dei carabinieri dell’Arma cremasca.

TORNA ALLA HOME