Centro antiviolenza a Cassano d’Adda

La sede sarà in uno stabile di proprietà della parrocchia di San Zeno concesso in comodato al Comune.

Centro antiviolenza a Cassano d’Adda
19 Aprile 2018 ore 17:17

Il progetto sul Centro antiviolenza è stato presentato oggi, mercoledì, in via Verdi.

Centro antiviolenza in via Verdi

E’ stato presentato oggi, mercoledì, il primo risultato di Viola (Valorizzare le Interazioni per Operare come Laboratorio Antiviolenza). Si tratta di una rete per il contrasto alla violenza sulle donne dell’area Adda Martesana. E il 2 maggio, sarà inaugurato un nuovo Centro antiviolenza a Cassano d’Adda, in via Verdi. Grazie a una rete interistituzionale si sono uniti in un’unica progettualità gli enti e le associazioni ricadenti nei Distretti 5, 4, 3 e 8.

Molti enti hanno aderito

Oltre ai quattro Distretti e ai 28 Comuni che ricadono nel loro territorio, sono coinvolte Regione Lombardia, l’Ats di Città metropolitana, l’Azienda sociosanitaria di Melegnano e della Martesana, la Prefettura e la Questura di Milano e 24 tra associazioni e organizzazioni di promozione sociale. A giugno è stato firmato il protocollo d’intesa tra tutti i soggetti che ha già portato all’apertura del Centro antiviolenza a Cassano d’Adda.

Gestione e operatività

Il Centro sarà gestito dalla Fondazione Somaschi e dalla Cooperativa sociale Dialogica. La sede sarà in uno stabile di proprietà della parrocchia di San Zeno concesso in comodato al Comune di Cassano. Lo sportello sarà operativo in via Verdi 22 dal 2 maggio: lunedì e mercoledì dalle 9 alle 14, martedì dalle 14 alle 19, giovedì dalle 15 alle 20 e venerdì dalle 11 alle 16. Sono stati attivati anche un numero di telefono (393-1667083) e un indirizzo di posta elettronica (centroantiviolenza@fondazionesomaschi.it) utili sia come strumento di primo ascolto sia per richiedere informazioni.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve