Cronaca

Cellulare in auto ecco l'esercito dei fuorilegge

Ci siamo posizionati in quattro punti della città e abbiamo osservato il comportamento dei guidatori che non riescono a dire di «no» allo smartphone

Cellulare in auto ecco l'esercito dei fuorilegge
Cronaca 03 Novembre 2017 ore 09:00

Cellulare in auto ecco l'esercito dei fuorilegge. In un’ora oltre 80 automobilisti cremaschi pizzicati a usare il telefonino mentre erano al volante. Sempre reperibili, sempre connessi, sempre curiosi di sapere cosa stia «postando» il collega di lavoro. Così, però, si perde la responsabilità di ciò che si sta facendo come, ad esempio, guidare. Chi non ha mai usato lo smartphone mentre era al volante scagli la prima pietra ma dallo scorso settembre la legge è cambiata e si rischia la sospensione della patente fino a 6 mesi e multe salate che possono arrivare a 2600 euro.

Cellulare in auto: i dati

Abbiamo osservato gli automobilisti cremaschi in punti nevralgici come via Indipendenza, via Cadorna, via Piacenza e viale De Gasperi, arterie trafficate in qualsiasi orario e percorse da giovani e meno giovani, da uomini, donne, pensionati e lavoratori che ora possiamo definire «smarthphone dipendenti». Dalle 14 alle 17.30 i dati sono davvero preoccupanti: bastano 15 minuti in ogni zona per pizzicare automobilisti incuranti del codice della strada. In totale 80 trasgressori. Il punto più critico: via Cadorna.

Scopri di più sul  Cremascoweek in edicola da oggi, venerdì, oppure in edizione online.