Menu
Cerca

Cava Vailata: Sonzogni non firma l’istanza della Lega Nord – TreviglioTv

Cava Vailata: Sonzogni non firma l’istanza della Lega Nord – TreviglioTv
Cronaca 31 Maggio 2017 ore 15:56

Redazione, 31 maggio 2017

(L’area dell’ex cava Vailata)

«Non firmerò l’istanza della Lega Nord contro la discarica, è una presa in giro nei confronti dei trevigliesi».
Stefano Sonzogni, consigliere comunale del Partito Democratico, ha deciso di non aderire alla proposta trasversale del Carroccio che prevede l’invio di un’istanza all’Arac (Agenzia Regionale Anti Corruzione) e alla Procura della Corte dei Conti. Un’iniziativa che, secondo Sonzogni, «è una mossa disperata della Lega che serve solo a gettare un po’ di fumo negli occhi dei cittadini».

«Io sono preoccupato per questo progetto – ha detto nel corso di un’apposita conferenza stampa – ma a questo punto è troppo tardi, bisognava intervenire prima. E chi poteva farlo? La Regione, che da anni è governata dalla Lega Nord. Bastava una leggina di due righe – ha proseguito Sonzogni – con cui si vietava la realizzazione di questo tipo di discariche se nel raggio di un chilometro fossero presenti abitazioni, ferrovie o strade. E il gioco era fatto. E invece la Lega di Treviglio non ha mai fatto pressioni sui loro rappresentanti al Pirellone. Come mai?».
Sonzogni ha espresso dubbi anche sui destinatari dell’istanza. «A cosa serve un esposto all’Arac? – ha detto – Se esistono i presupposti si faccia un ricorso alla Procura, altrimenti è solo una presa per i fondelli. Io non mi presto a questo ricatto morale, è un’offesa all’intelligenza dei cittadini». «L’esposto non ferma di certo l’iter – ha aggiunto la collega di partito Laura Rossoni – Tuttavia io prima di prendere decisioni mi coordinerò con il Partito democratico».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli