Catturato Battisti, era fuggito in Bolivia ed ora potrebbe tornare in Italia

La notizia di questa notte, rimbalzata sui media mondiali.

Catturato Battisti, era fuggito in Bolivia ed ora potrebbe tornare in Italia
13 Gennaio 2019 ore 11:03

Catturato Battisti, l’ex terrorista italiano condannato all’ergastolo in via definitiva in Italia per quattro omicidi avvenuti negli anni Settanta, è stato rintracciato e catturato in Bolivia.

Catturato Battisti, era in Bolivia

Era latitante da anni in Sud America, Cesare Battisti e, nelle scorse ore, è stato arrestato a Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia, da una squadra speciale dell’Interpol formata da investigatori italiani. L’ex terrorista era fuggito intorno a metà dicembre dal Brasile, quando la Corte Suprema del Brasile ne aveva ordinato l’arresto per una possibile estradizione in Italia.

Possibile ritorno in Italia

L’ex terrorista viveva in Brasile dal 2004, e l’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva aveva negato l’estradizione all’Italia dove avrebbe dovuto scontare la pena. Ora probabilmente Battisti sarà espulso dalla Bolivia e rimpatriato in Italia.

Il messaggio a Salvini

Eduardo Bolsonaro, deputato brasiliano e figlio del presidente, ha commentato l’arresto di Battisti su Twitter con un messaggio diretto al ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini: “Il Brasile non è più terra di banditi. Matteo Salvini, il ‘piccolo regalo’ è in arrivo”.

La notizia rilanciata dal sottosegretario all’Interno

“ARRESTATO BATTISTI! #13gennaio #Bolivia team di poliziotti italiani con polizia boliviana ha individuato e catturato #CesareBattisti Fondamentale l’attività dei poliziotti Antiterrorismo italiano #Dcpp e del Servizio Cooperazione Internazionale Polizia #Scip #Criminalpol”.
Questo il post di Facebook del sottosegretario all’Interno Nicola Molteni di Cantù dopo la cattura.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia