Truckfest, un camion di solidarietà per i terremotati FOTO

Sono stati consegnati sabato mattina i beni di prima necessità richiesti dalle popolazioni terremotate.

Truckfest, un camion di solidarietà per i terremotati FOTO
Cronaca 26 Settembre 2017 ore 15:23

Ogni promessa è un debito. E il Truckfest di Barbata ha mantenuto l'impegno preso a maggio di un anno fa, quando ci fu la prima festa dedicata agli autotrasportatori. Allora si era deciso di devolvere il ricavato in beneficenza, in aiuto ai paesi colpiti dal sisma. Ed ecco che venerdì scorso la promessa è stata mantenuta.

Il viaggio in Centritalia

Partiti venerdì sera, in nemmeno 24 ore, i ragazzi del Truckfest sono riusciti a portare i beni di necessità richiesti dalle comunità colpite dal terremoto. Infatti i soldi raccolti sono serviti ad acquistare 30 balloni di fieno, una casetta abitativa di cinque metri ed un container da sei. Dentro sei  bancali di mangime (mais, crusca e frumento). Insomma tutto l'occorrente per dare un po' di sollievo a quei territori devastati dal terremoto.

Tanta soddisfazione, ma ancora molto da fare

"La soddisfazione è stata moltissima - ha detto Ilaria Capelletti - ma il lavoro da fare è ancora tantissimo. Infatti questi paesi si trovano ancora in condizioni precarie. Di notte sentono ancora le scosse. Vivono nel terrore che le case possano nuovamente cadere". La visita dei luoghi colpiti dal sisma ha mostrato ai ragazzi del Truckfest come in realtà queste popolazioni siano ancora abbandonate a loro stesse. "Semmai ci fosse un'altra edizione del Truckfest - ha concluso - come penso che sia, continueremo ad aiutare questa gente".

Una scelta mirata

"Non abbiamo voluto devolvere del denaro, di quello non se ne fanno nulla - ha spiegato Gianluca Soldano - abbiamo preferito prendere contatto con un azienda agricola del posto (Formaggi degli Angeli di Capriglia) e, grazie a questa, siamo venuti a sapere di cosa realmente quelle popolazioni avessero bisogno. Abbiamo poi provveduto a recapitare quello che ci fu chiesto". Due bilici e una macchina, un viaggio di più di sette ore per portare a Capriglia e Muccia (a 80 km da Amatrice) quanto il sisma ha tolto alle popolazioni locali. Quando la passione per i camion diventa un modo concreto per fare del bene.

 

12 foto Sfoglia la gallery