Cambia il rettore al Santuario

Cambia il rettore del Santuario di Caravaggio. A don Antonio Mascaretti succede monsignor Amedeo Ferrari. Nuovo parroco per Santo Stefano a Mozzanica.

Cambia il rettore al Santuario
Treviglio città, 01 Maggio 2018 ore 10:19

Dopo tre anni cambia il rettore al Santuario Santa Maria del Fonte di Caravaggio. Lo ha annunciato domenica 29 aprile il vescovo di Cremona, monsignor Antonio Napolioni. A don Antonio Mascaretti succede monsignor Amedeo Ferrari. I nuovi incarichi, che hanno coinvolto 19 sacerdoti della Diocesi di Cremona, diventeranno effettivi con i decreti di nomina dopo l'estate, a settembre.

Cambia il rettore al Santuario di Caravaggio

Don Antonio Mascaretti, classe 1965, nativo di Caravaggio lascia l'incarico di rettore del Santuario Santa Maria del Fonte dopo tre anni. Il vescovo di Cremona lo ha nominato economo diocesano - Mascaretti è laureato in Economia aziendale alla Bocconi di Milano - e nuovo parroco di S. Donnino martire a Cicognolo. Lo sostituirà alla guida del Santuario mariano, tappa di centinaia di fedeli pellegrini, monsignor Amedeo Ferrari, classe 1951, laureato in Pedagogia, che si trasferirà dalle parrocchie Ss. Filippo e Giacomo apostoli in Castelleone e S. Martino Vescovo in Corte Madama e dalla funzione di rettore della Chiesa Santuario Beata Vergine della Misericordia in Castelleone.

Cambia il parroco a Mozzanica

Don Bruno Galetti
Don Giuseppe Bernardi Pirini

Lascerà la parrocchia di Santo Stefano a Mozzanica, in cui era arrivato nel 2003, don Giuseppe Bernardi Pirini, classe 1943. Il vescovo Napolioni lo ha nominato parroco in solido delle parrocchie S. Ambrogio vescovo in Casalmorano, S. Antonio di Padova in Mirabello Ciria, Santi Pietro e Paolo in Barzaniga, Santa Maria della Scala in Castelvisconti e S. Andrea apostolo in Azzanello. Il suo posto a Mozzanica lo prenderà don Bruno Galetti, classe 1969, finora collaboratore parrocchiale delle parrocchie S. Stefano Protomartire e S. Leonardo in Casalmaggiore.

Le altre nomine tra Bassa bergamasca e Alto cremasco

Don Ettore Dominoni, finora parroco in solido e moderatore delle parrocchie S. Nicola in
Farfengo, S. Materno in Zanengo, S. Lorenzo in Crotta d’Adda e S. Bartolomeo apostolo in
Grumello Cremonese, è stato nominato collaboratore al Santuario Santa Maria del Fonte
di Caravaggio. Classe 1946, originario di Vailate, è stato ordinato sacerdote il 22 giugno 1974.
Don Giambattista Piacentini, finora economo diocesano, è stato nominato parroco delle
parrocchie Ss. Filippo e Giacomo apostoli in Castelleone e S. Martino vescovo in Corte
Madama nonché rettore della Chiesa Santuario Beata Vergine delle Misericordia a Castelleone. Classe 1960, originario di Fontanella, è stato ordinato il 23 giugno 1984. Dal 2003 è assistente diocesano di Azione Cattolica, dal 2008 incaricato diocesano Faci (Federazione nazionale del clero italiano) e dal 2018 assistente diocesano Meic (Movimento ecclesiale di impegno culturale). È inoltre, dal 2008, presidente dellabSocietà di mutuo soccorso fra i sacerdoti della diocesi.
Don Cristiano Labadini, finora vicario parrocchiale a Vailate, è stato nominato parroco delle parrocchie Ss. Pietro e Andrea apostoli in Casanova del Morbasco e S. Matteo in Cortetano. Classe 1972, originario di Castelleone, è stato ordinato sacerdote il 18 giugno 2011.
Don Cesare Castelli, finora parroco della parrocchia S. Martino Vescovo in San Martino in Beliseto e S. Biagio vescovo in Marzalengo, è stato nominato collaboratore parrocchiale delle parrocchie S. Stefano protomartire e S. Leonardo in Casalmaggiore. Classe 1956, originario di Brignano Gera d’Adda, è stato ordinato sacerdote il 22 giugno 1985.
Don Massimo Macalli, già amministratore parrocchiale delle parrocchie Ss. Cosma e Damiano in Persico, S. Giovanni Battista in Dosimo, S. Lorenzo martire in Quistro, S. Marino in San Marino, Santi Gervasio e Protasio in Gadesco e Santi Pietro e Paolo in Pieve Delmona, è stato nominato parroco in solido delle medesime parrocchie. Classe 1975, originario di Covo, è stato ordinato sacerdote il 17 giugno 2000.
Don Giampietro Rossetti, finora collaboratore parrocchiale della parrocchia Santi Fermo e
Rustico in Caravaggio, è stato nominato collaboratore ai servizi generali della Curia Vescovile. Classe 1963, originario di Caravaggio, è stato ordinato sacerdote il 18 giugno 1988.