Menu
Cerca

Caldo torrido, i consigli dell'Ats

Ecco i decaloghi su come affrontare le alte temperature estive ed evitare di sprecare un bene prezioso come l'acqua.

Treviglio città, 22 Giugno 2018 ore 12:31

Insieme all'estate e al caldo torrido che la caratterizzerà, arrivano anche gli utili consigli dell'Ats di Bergamo per potersi proteggere da umidità e alte temperature soprattutto in situazioni particolari come, per esempio, durante l'attività fisica e gli orari di lavoro.

Caldo torrido

La Ats ha quindi diffuso una lista di consigli utili a tutti e che, come dice anche il dottor Pietro Imbrogno, direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria dell' Ats Bergamo, possono contribuire a ridurre notevolmente le conseguenze nocive determinate dalle ondate di calore e da inquinamento da Ozono:
-Non uscire di casa nelle ore più calde della giornata (dalle ore 11:00 alle ore 18:00 circa). Se strettamente necessario, invece, non dimenticare di proteggere il capo con un cappello di colore chiaro, gli occhi con occhiali da sole e la pelle con creme solari;
-indossare un abbigliamento adeguato (indumenti che permettano la traspirazione della cute);
-rinfrescare l'ambiente domestico e di lavoro;
-fare bagni, docce, bagnarsi viso e braccia con acqua fresca per ridurre la temperatura corporea;
-ridurre il livello di attività fisica all'aperto nelle ore più calde;
-bere almeno 2 litri d'acqua al giorno e alimentarsi in maniera corretta (cibi leggeri e con alto contenuto di acqua quali frutta e verdura);
-adottare alcune precauzioni se si esce in macchina per rinfrescare gli interni;
-non lasciare mai persone o animali nell'abitacolo quando si parcheggia (neanche per pochi minuti);
-conservare correttamente i farmaci;
-le persone anziane o con malattie croniche devono consultare il loro medico per adottare le giuste precauzioni.

L'importanza dell'acqua

Un elemento di fondamentale importanza è sicuramente l'acqua che, essendo ormai una risorsa sempre più ambita e rara soprattutto in alcune parti del pianeta, non deve essere sprecata inutilmente. Ecco alcuni consigli per risparmiare acqua compiendo così, anche se nel nostro piccolo, un gesto che può veramente fare la differenza:
-quando ti lavi i denti, usa un bicchiere e apri il rubinetto solo per bagnare e sciacquare lo spazzolino;
-chiudi il rubinetto quando ti insaponi e per lavarti le mani usa solo un filo d'acqua, senza aprire completamente il rubinetto;
-installa gli areatori ai rubinetti (dispositivi che riducono della metà il flusso dell'acqua). Anche se il flusso sarà ridotto, il getto sembrerà più forte per via dell'aria mescolata con l'acqua in uscita;
-non stare sotto la doccia a lungo e non riempire troppo la vasca da bagno ( sarebbe opportuno anche installare un aeratore anche nella doccia);
-fai attenzione ai rubinetti che gocciolano e falli riparare subito;
-non lavare la frutta sotto l'acqua corrente ma riempi una bacinella per limitare gli sprechi;
-anche i piatti e le stoviglie possono essere lavati riempiendo un catino;
-fai funzionare gli elettrodomestici solo a pieno carico (lavatrice e lavastoviglie);
-se hai un giardino, irriga le piante solo di mattina presto o di sera per evitare che l'acqua evapori prima di arrivare alle radici;
-è meglio lavare le automobili in una stazione self-service perché si risparmia molta acqua.

TORNA ALLA HOME