Cadavere nel lago, al via le operazioni di recupero

L'auto è intestata a Rosario Tilotta, scomparso nel 2004 quando aveva 59 anni. A Cavernago vive il fratello, con cui non aveva però molti rapporti.

Cadavere nel lago, al via le operazioni di recupero
Romanese, 02 Settembre 2019 ore 15:28

Cadavere nel lago d’Iseo a Tavernola: stamattina, lunedì, sono cominciate le operazioni di recupero dell’auto su cui si trova un corpo in avanzato stato di decomposizione, scoperto alcuni giorni da due sub a ottanta metri di profondità.

Cadavere nel lago

Sul posto è impegnata la Marina Militare Italiana (reparto subacquei di La Spezia), con il supporto del Gruppo Soccorso Sebino di Pisogne e del Nucleo Sommozzatori della Croce Rossa italiana, alla presenza dell’Arma dei carabinieri. Il recupero dovrebbe avvenire nei prossimi giorni, ma già in queste ore sono si sono tenute le prime operazioni.

Ford Fiesta

Un sub amatoriale è stato in grado di leggere il numero della targa della vettura, una Ford Fiesta, che risulterebbe intestata a Rosario Tilotta, sparito nel nulla nel luglio del 2004 quando aveva 59 anni e risiedeva a Scanzorosciate con la giovane moglie di origini albanesi, Elva Kurti. La donna, che nel marzo del 2005 aveva avuto un figlio, è uscita dall’Italia nel 2007 e i carabinieri, tramite il Consolato, la stanno cercando, anche in Albania, in attesa di capire se il cadavere nel lago appartiene effettivamente al marito. A Cavernago vive invece Diego Tilotta, fratello di Rosario, che però non aveva molti rapporti. A Romano viveva invece Angelo Bomei, padrino di battesimo del bambino, scomparso però tre anni fa.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia