Bullo sta meglio grazie all’immensa generosità della Bassa FOTO

Vediamo il percorso di guarigione di Bullo, che sta lottando per tornare a vivere raccogliendo il sostegno di tutta la Bassa.

Bullo sta meglio grazie all’immensa generosità della Bassa FOTO
27 Marzo 2018 ore 17:48

Bullo: una gara di solidarietà per salvare questo splendido cane Corso ma non è ancora finita.

Bullo: il cane che ha fatto innamorare tutta la Bassa

Non ha mezze misure Bullo: da maltrattato e lasciato morire di fame, a vera e proprio star del web. Già, perché questo splendido e spaventatissimo cane Corso accolto e amorevolmente curato presso la Clinica Veterinaria di Crema, ha commosso tutta la Bassa. Mentre proseguono le indagini dei carabinieri volte a scoprire chi ha ridotto in questo stato Bullo, il Corso fa il pieno di attenzioni non solo dei dottori, ma anche delle persone comuni che, grazie al loro buon cuore, stanno contribuendo a rimetterlo in piedi.

Carne, giochi e donazioni

Fin da subito è stato chiesto a chiunque volesse contribuire come poteva, in base ai propri mezzi, di portare carne a Bullo. In men che non si dica è arrivata la carne, donata da tanti privati cittadini, ma anche coperte, un materassino, una pettorina, una medaglietta…insomma un principino. E’ inoltre possibile sostenere anche economicamente le cure di Bullo attraverso una raccolta fondi organizzata dalla Clinica che lo ospita.

Come sta ora Bullo?

Inutile dire che sarà ben più complesso ricucire le ferite dell’anima che del corpo, perché – nonostante versasse in condizioni disperate – i medici stanno riuscendo a rimetterlo in piedi. Il problema resta l’enorme paura che il cagnolone ha anche solo di lasciare l’ambiente protetto della clinica. Per non parlare del fatto che probabilmente il suo aguzzino era un uomo, per questo quando gli si avvicinano estranei di sesso maschile si spaventa con estrema facilità.

L’adozione perfetta

Il coronamento del percorso di guarigione, che è solo agli inizi, sarà ovviamente con un’adozione perfetta. Dopo tutto quello che ha subito Bullo merita infatti una famiglia che lo ami profondamente, magari con un pochino di pazienza.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia