Bufera, problemi sulle linee ferroviarie

Alle 15.30 la linea convenzionale Milano-Brescia era ancora sospesa a causa del maltempo. Lo ha annunciato Rfi dal suo sito.

Bufera, problemi sulle linee ferroviarie
Treviglio città, 02 Agosto 2019 ore 16:17

La bufera di vento e acqua che si è abbattuta nel primo pomeriggio sulla nostra regione ha causato problemi anche sulla rete ferroviaria. Lo ha annunciato Rfi sul suo sito in costante aggiornamento.

Linea Milano-Brescia riaperta, restano i ritardi

Rfi ha comunicato, alle 16, un aggiornamento sul traffico dei treni lungo la linea Milano-Brescia che dalle 14.30 era stata sospesa a causa del maltempo. “È ripresa alle 16 la circolazione ferroviaria fra Treviglio e Bergamo (linea Milano – Treviglio – Bergamo), sospesa dalle 14.40 per danni dovuti al maltempo. I treni in viaggio hanno registrato ritardi fino a 100 minuti, mentre due regionali sono stati cancellati”.

Ritardi ai treni per la bufera meteo

La situazione, lentamente starebbe tornando alla normalità sulla linea ferroviaria Milano-Brescia, dopo l’intensa bufera di acqua e vento che alle 14 si è abbattuta sulla nostra regione. Alle 15.30 Rfi ha annunciato, dal suo sito, che “sta tornando progressivamente alla normalità dalle 15.30 il traffico ferroviario sulla linea AV Milano – Brescia. Ancora sospeso il traffico ferroviario fra Treviglio e Romano (linea convenzionale Milano – Brescia)”. Quest’ultima linea, infatti, quella che normalmente serve i pendolari era stata sospesa dalle 14.30 per le avverse condizioni meteo in corso, mentre la linea ad Alta Velocità stava subendo rallentamenti e ritardi di almeno 30 minuti. Il sito www-rfi.it è in costante aggiornamento.

Leggi anche:

Treviglio maltempo scoperchia il Palazzetto dello Sport

Bufera a Romano, crollo chiude la strada dell’ospedale

Verdellino: si ripara dalla pioggia ma il vento distrugge una vetrata, ferito

Brignano: distrutta la scultura di Giuliano Ottaviani

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia