Menu
Cerca

Borse di studio e mostra in memoria del pittore Federico Boriani

Domenica a Pianengo, l'Amministrazione comunale ha premiato due studenti meritevoli e inaugurato una mostra in memoria dell'artista.

Borse di studio e mostra in memoria del pittore Federico Boriani
Cremasco, 13 Dicembre 2017 ore 16:34

Le borse di studio agli studenti meritevoli in memoria del pittore Federico Boriani.

Una giornata di festa sotto la neve

Domenica, nella sala polifunzionale della scuola primaria di via Bambini del mondo a Pianengo, l’Amministrazione comunale ha voluto congratularsi con due studenti meritevoli e inaugurare una mostra in memoria dell’artista pianenghese. A fare gli onori di casa, mentre fuori nevicava incessantemente, è stato il sindaco Roberto Barbaglio con l’assessore alla Cultura Matteo Invernizzi e quello all’Istruzione Greta Ganini.

“L’Italia frustra i giovani ma non bisogna abbattersi”

«E’ la prima volta che nel nostro paese vengono conferite delle borse di studio al merito – ha detto al pubblico Invernizzi – Il merito sta a cuore alla maggioranza di cui faccio parte ed è per questo che abbiamo istituito questi riconoscimenti. Merito, una parola che in Italia fatica a trovare una dimensione stabile e certa perché la meritocrazia spesso è un concetto disatteso nella pratica e la fuga dei cervelli ne è la diretta conseguenza. il vero tallone d’Achille per il sistema economico italiano che frustra le capacità e non premia i giovani talent in qualsiasi ambito. Sono però felice che due nostri concittadini abbiano creduto in loro stessi, nonostante tutto, nel sistema del nostro Paese. Il costante impegno nello studio e la costanza portano dove non ci sono confini».Quindi la borsa di studio a Umberto Bellani per la laurea magistrale in Economia e commercio e a Greta Cazzamalli per la laurea magistrale in Farmacia.

La mostra

Entrambi i riconoscimenti sono stati intitolati al pittore Federico Borriani le cui opere saranno esposte in sala polifunzionale fino al 21 gennaio, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. I visitatori saranno guidati da due studenti del liceo artistico, i quali illustreranno le opere del pittore. All’inaugurazione di “Collezioni private” presente anche la moglie di Boriani, Emerenziana, che ha gioito con i presenti dell’esposizione e del traguardo dei giovani pianenghesi.

Chi era Federico Boriani

Federico Boriani (Milano, 1920 – Pianengo, 22 luglio 2011) è stato un pittore italiano. Formatosi alla scuola degli artefici dell’Accademia di Brera, si interessò al teatro e alla scenografia. Trasferitosi a Crema, si dedicò principalmente alla pittura sotto la guida di Achille Barbaro e Carlo Martini. Visse a Pianengo fino alla morte, avvenuta nel 2011. Sue opere sono conoservate al Museo Civico di Crema e del Cremasco  e nelle collezione di ritratti dei benefattori delle Raccolte d’arte dell’ospedale Maggiore di Milano  (Ritratto di Arturo Gerli, esposto alla Festa del Perdono del 2003). Fra le esposizioni personali si ricorda in particolare quella del 1984 presso la Permanente di Milano.