Menu
Cerca
prodotti a km0

Boom di richieste per i prodotti a Km0, grazie anche al Coronavirus

Il gruppo "Prodotti e produttori" ha registrato un aumento vertiginoso di richieste d’iscrizioni

Boom di richieste per i prodotti a Km0, grazie anche al Coronavirus
Cronaca Media pianura, 16 Maggio 2020 ore 09:30

Boom di richieste per i prodotti a chilometro zero. Il Coronavirus e la conseguente impossibilità di uscire a far spesa hanno provocato un aumento esponenziale nel numero degli iscritti al gruppo "Prodotti e produttori", ideato da tre colognesi con lo scopo di riunire tutti i produttori del territorio specializzati nella vendita e distribuzione a chilometro zero.

Il gruppo

"Prodotti e produttori" è un gruppo, nato su Facebook, che ha lo scopo di riunire i produttori della Lombardia, con un interesse particolare alla specificità di produzione (tant’è che all’interno ci sono pure aziende del Sud Italia del settore dell’olio). Gli amministratori del gruppo sono Sara Bonacina, Ester Pelucchi e Kevin Leoni. I tre, spinti esclusivamente dal volontariato, hanno deciso di creare questa rete, che ha l’obiettivo di mettere in comunicazione aziende e clienti, per agevolare gli uni e gli altri. Il gruppo esiste ormai da anni ma, nell’ultimo mese, il numero di iscritti ha registrato è salito, arrivando a "più mille utenti".

Un incremento degli utenti

Un dato sorprendente, sicuramente agevolato dalle condizioni imposte dalla pandemia. Di fatto, non  potendo uscire di casa, molti compratori hanno iniziato a cercare sul web la soluzione più adatta per le proprie esigenze. E l’aumento degli iscritti al gruppo è un segno inequivocabile che i prodotti a chilometro zero sono sempre più attrattivi per i clienti. "Prodotti e produttori" riesce a risolvere un problema, che spesso il consumatore si trova a dover affrontare: conoscere i produttori.

L'obiettivo della rete

"Il gruppo nasce proprio con questo intento, superare il problema di mettersi in contatto con i produttori e viceversa - ha spiegato Pelucchi - in questo modo, con un semplice clic le aziende agricole possono farsi conoscere, al contrario i consumatori hanno una sorta di catalogo digitale dove è possibile conoscere e scegliere il prodotto che vogliono". L’obiettivo degli amministratori del gruppo è quello di crescere sempre più, in modo da rendere veramente efficiente questo servizio. "Più siamo e sicuramente più scelta ci sarà, quindi il vantaggio sarà per tutti" ha concluso Pelucchi.

TORNA ALLA HOME