Bonifica sul confine, si accende il dibattito a Basella

La bonifica agricola riguarda un terreno da mezzo milione di metri quadrati in località Capannelle (tra Zanica e Basella), proprio sul confine con la frazione Urgnanese e prossimo alla riserva Malpaga Basella.

Bonifica sul confine, si accende il dibattito a Basella
Romanese, 03 Febbraio 2019 ore 08:00

Maxi progetto di bonifica al confine tra Zanica e Basella: preoccupazioni all’interno della frazione, che chiede più chiarimenti in merito ai futuri lavori.

La bonifica

La bonifica agricola riguarda un terreno da mezzo milione di metri quadrati in località Capannelle (tra Zanica e Basella), proprio sul confine con la frazione Urgnanese e prossimo alla riserva Malpaga Basella. Il piano è stato presentato dalla società Agricola Pianura Srl. La società vorrebbe trasformare un suolo incolto di circa 48,5 ettari in un terreno per la coltivazione intensiva di cereali. Per fare ciò, ha specificato la società, bisogna prima asportare le alluvioni ghiaiose e ciottolose (per uno spessore di circa mezzo metro). Per ora il piano è in stand-by in attesa del procedimento, in corso, di verifica di assoggettabilità alla Via (valutazione impatto ambientale).

Voci contro

Sebbene ci siano molte persone favorevoli all’iniziativa, a esprimere perplessità ci ha pensato Legambiente. L’ente per la tutela ambientale, infatti, ha dei dubbi in merito ai metri cubi di ghiaia interessati dall’esportazioni. Il timore è che più che il riuso del suolo, l’obiettivo possa essere una sua commercializzazione.

Leggi di più su Romano week in edicola

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia