Menu
Cerca

Blitz nella piazzola ecologica: droga, furti e conferimenti irregolari

Nei guai i dipendenti dell'isola che sono stati beccati con la mani nel sacco.

Blitz nella piazzola ecologica: droga, furti e conferimenti irregolari
Cronaca Treviglio città, 21 Giugno 2018 ore 16:00

Blitz nella piazzola ecologica: droga, furti e conferimenti irregolari. C'è di tutti nei risultati delle operazioni portate avanti dalla Polizia locale per riprendere il controllo della piazzola ecologica.

Droga in ufficio

Ieri, ennesimo blitz del Nucleo ecologico della Polizia locale che ha trovato uno dei dipendenti della piazzola ecologica in possesso di stupefacenti. Grazie all'ausilio di Trevi, il cane antidroga dell'Unità cinofila di Treviglio, la Locale ha trovato 2 grammi di hashish nascosti in ufficio. La segnalazione era partita da alcuni utenti della piazzola che avevano riferito di aver sentito strani odori... La perquisizione nella sua abitazione, a Romano di Lombardia, non ha portato ad altri ritrovamenti.

"Si tratta di dosi per uso personale - ha chiarito la comandante Cristiana Vassalli - Tuttavia non è accettabile che venga portata e consumata sul posto di lavoro".

Materiale sul mercato nero

Ma attorno alla piazzola ecologica ci sono "affari" ben più remunerativi come la vendita di materiale di scarto sul mercato nero. Batterie esauste, materiale ferroso e persino rame. Il tutto veniva sottratto dalla piazzola senza particolari scrupoli tanto che, in una delle operazioni, la Polizia locale ha trovato uno dei dipendenti con l'auto piena di materiale pronto a essere immesso sul mercato nero fruttando anche dei bei soldi.

Svuota cantine irregolare

Oltre al materiale in uscita, le telecamere posizionate per controllare i movimenti, hanno evidenziato anche conferimenti irregolari. In particolare a un 60enne di Caravaggio è stato contestato il conferimento irregolare e vietato di materiali provenienti da un'attività e non a uso personale. Il 60enne, infatti, si prestava come "svuota cantine" salvo poi conferire tutto in piazzola senza averne diritto.

"Abbiamo voluto attenzionare una situazione che presentava diverse criticità - ha commentato il sindaco Claudio Bolandrini - Ringrazio la Polizia locale per il lavoro intenso e premiato grazie all'utilizzo del sistema di videosorveglianza che - possiamo dire - funziona eccome".

TORNA ALLA HOME