Bergamo-Treviglio, Balotta: “Pedaggi civetta per acquisire consensi”

Per l'esponente di Europa Verde Lombardia è necessario evitare nuovi costi inutili come accaduto con Brebemi.

Bergamo-Treviglio, Balotta: “Pedaggi civetta per acquisire consensi”
Cronaca Treviglio città, 30 Maggio 2019 ore 14:21

Dario Balotta (Europa Verde Lombardia) non usa mezzi termini e condanna nuovamente l’ipotesi dell’autostrada Bergamo-Treviglio.

Balotta denuncia “pedaggi civetta”

“I promotori della Treviglio-Bergamo per acquisire il consenso che non hanno sul territorio fanno sapere che i pedaggi della Superstrada saranno “normali” – ha commentato Balotta – Già chiamare supestrada un’autostrada a pedaggio sembra un’esercizio spericolato. Se Brebemi e Tem non sono riuscite a decongestionare la parallela A4 e a togliere le code sulla tangenziale est significa che i tracciati, la domanda di traffico e costi del pedaggio non sono stati calibrati dai proponenti”.

“Evitiamo altri errori costosi”

“Va evitato di ripetere errori costosi per l’ambiente e le casse pubbliche – ha proseguito Balotta – La tratta Bergamo Treviglio può essere decongestionata con la realizzazione della variante di Verdello dove si trova la maggiore strozzatura del percorso e con un’adeguata semaforizzazione si potrebbe scendere da 40 a 25 minuti di tempi di percorrenza. Altri 200 ettari circa di consumo di suolo in un’area già fortemente compromessa produrrebbe un impatto ambientale consistente. Puntare su ferrovie e trasporto locale dovrebbe essere una priorità per la regione anziché inventarsi nuovi tracciati autostradali”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli