Menu
Cerca

Bcc Treviglio festeggia il suo 125esimo compleanno

Sabato, per l'occasione, sono state premiate le figure protagoniste del diario di vita della Cassa Rurale.

Bcc Treviglio festeggia il suo 125esimo compleanno
Treviglio città, 18 Dicembre 2018 ore 10:42

Bcc Treviglio festeggia il suo 125esimo compleanno e premia le figure che ne hanno scritto la storia.

Buon compleanno Bcc Treviglio

La cerimonia si è svolta sabato mattina nell’Auditorium della Cassa Rurale di Treviglio e ha permesso di rivivere la vita di BCC Treviglio con i numerosi personaggi e i momenti salienti che hanno segnato la sua storia. E’ stato il presidente Giovanni Grazioli a ripercorrere le tappe
fondamentali partendo proprio dall’atto costitutivo: un semplice foglio di carta pergamenata scritto con la grafia del tempo, un po’ inclinata verso destra e piena di eleganti legature al punto da sembrare quasi un ricamo.

Una storia iniziata 125 anni fa

In una serata fredda di fine dicembre due sacerdoti e 10 contadini firmarono per costituire un’istituzione nella quale riponevano gran parte delle loro speranze per un futuro migliore per sé e per i loro figli. Da quel momento, vari avvenimenti significativi si sono susseguiti segnando il percorso ultracentenario caratterizzato da un lato da gioie e soddisfazioni e, dall’altro lato, da momenti bui e difficili che sono stati affrontati e superati come una vera squadra con coraggio, umiltà e determinazione.

Legame con parrocchia e Comune

A seguire, sono state ringraziate e premiate con una medaglia d’oro celebrativa dei 125 anni alcune figure per il ruolo che hanno ricoperto negli anni, con lo scopo di ringraziare simbolicamente tutti coloro che hanno attraversato per periodi più o meno lunghi la storia di BCC
Treviglio. Fin dagli inizi della sua attività, la Cassa divenne un fondamentale punto di riferimento per tutto il territorio non solo dal punto di vista economico, ma anche sociale e culturale. A tal proposito, sono stati premiati Monsignor Norberto Donghi – in rappresentanza dell’unione tra la Cassa Rurale e la parrocchia di Treviglio – e il sindaco Juri Imeri per sottolineare il profondo legame con il comune e l’intera città trevigliese.

Premiate le figure storiche

Inoltre, è stata donata la medaglia commemorativa all’ex Direttore e Presidente Gianfranco Bonacina – testimone di ben 50 anni di storia della Cassa Rurale – e agli ex Direttori Generali presenti Roberto Spairani e Franco Riz.
Il Presidente Grazioli ha ringraziato tutti per il contributo e il sostegno che offrono alla BCC Treviglio, manifestando la sua speranza nel consegnare a chi verrà un’istituzione degna del proprio passato, in grado di continuare ad essere protagonista del territorio e del futuro del Credito Cooperativo chiedendo di continuare a stare vicini a questa Cassa e a volerle bene come è stato fatto finora.

TORNA ALLA HOME