Basta Tir a Pagazzano, ecco il divieto di transito

Dopo una verifica strutturale il Comune ha vietato il transito ai mezzi pesanti, che per andare a Brignano dovranno d'ora in poi aggirare il centro abitato.

Basta Tir a Pagazzano, ecco il divieto di transito
Cronaca 10 Agosto 2017 ore 16:34

Le caratteristiche del ponte di via Brignano non consentono il transito ai veicoli superiori alle 10,5 tonnellate, scatta il divieto.

L’ordinanza

Basta tir nel centro abitato, il ponte di via Brignano “salva” il paese dai mezzi pesanti. Dopo le verifiche strutturali necessarie, il Comune ha emesso un’ordinanza di divieto di transito sul ponte di fronte al municipio per i mezzi con massa complessiva superiore alle 10,5 tonnellate.
Il provvedimento, in vigore dallo scorso sabato, impedisce dunque ai mezzi pesanti di attraversare il paese in direzione Brignano.

Le verifiche strutturali del ponte

Una decisione, questa, giunta dopo accurate verifiche: «Come Amministrazione abbiamo l’obbligo di porre in atto verifiche strutturali di tutto ciò che è di nostra competenza – ha spiegato Lidia Villa, responsabile dell’Ufficio Tecnico. – Negli anni scorsi avevamo eseguito le verifiche su altri manufatti lungo la roggia Brembilla, per ultimo ci era rimasto proprio questo ponte. Si tratta di una questione in itinere da tempo: spesso i cittadini vedono la strada e non pensano che la roggia sottostante vada a influire sulla sicurezza, sono parti strutturali che vengono date per scontate, ma chi ne ha la responsabilità, il Comune, deve porci attenzione. Siccome ormai via Brignano è interessata da un traffico di una certa importanza, si è resa necessaria questa verifica. Non dimentichiamo che la strada inizialmente era una Provinciale, poi declassata e ceduta a Pagazzano senza che si sapessero le specifiche delle sue caratteristiche. Non è da escludersi, inoltre, che l’ordinanza possa essere rivista e ulteriormente modificata in futuro».

Un primo traguardo, in attesa del passaggio pedonale

In attesa della messa in opera del passaggio pedonale sulla roggia Brembilla, che dovrebbe essere inaugurato a settembre se il consorzio di bonifica darà il proprio benestare, il sindaco Moriggi si gode dunque questo primo traguardo: «Già da anni avevamo intenzione di limitare la circolazione dei mezzi pesanti all’interno del paese – ha dichiarato il primo cittadino, – finalmente ci siamo riusciti».
Un colpo di scena importante, soprattutto se e quando aprirà il cantiere per la costruzione, a Brignano ma sul confine con Pagazzano, della tanto discussa maxi-stalla di Arrigoni, avversata dal Comune di Pagazzano. Moriggi ha comunque assicurato che l’ordinanza del ponte nulla ha a che vedere con il cantiere di Arrigoni. L’intervista completa al sindaco sarà disponibile sul Giornale di Treviglio in edicola da domani, venerdì 11 agosto.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli