Cronaca
Lutto

Basella piange padre Danilo Mazzoni

Il religioso è scomparso improvvisamente stamattina, lunedì 3 aprile, all'età di 82 anni. Cordoglio in tutta la frazione urgnanese.

Basella piange padre Danilo Mazzoni
Cronaca Media pianura, 03 Aprile 2023 ore 16:39

Padre Danilo Mazzoni, viceparroco e curato della comunità dei padri passionisti di Basella, si è spento all'improvviso a 82 anni. Un lutto che ha colpito tutta la comunità della frazione e anche quella di Urgnano.

Convento in lutto: è morto padre Danilo Mazzoni

Il religioso, originario di Soliera Apuana, in provincia di Massa Carrara, si è spento oggi, 3 aprile, in mattinata e la notizia della sua dipartita ha suscitato subito un grande cordoglio. Il padre infatti era presente a Basella da diversi anni, ed era molto stimato.

"Fino a ieri sera era stato in servizio per le confessioni, e stamattina lo hanno trovato senza vita - hanno detto in paese - Un uomo saggio, la sua è una grande perdita per la comunità dei fedeli".

"Questa mattina la nostra comunità si è svegliata con una notizia che ha lasciato tutti noi senza parole..il nostro amatissimo padre Danilo ci ha lasciati - ha postato il Comitato per Basella - È per noi un momento molto delicato soprattutto in questa settimana santa dove la sua fede ci avrebbe sicuramente aiutati... Vogliamo esprimere solo alcuni pensieri per ricordare la meravigliosa persona che era e che sicuramente non dimenticheremo mai. Un grazie a padre Danilo per i suoi dolci sorrisi, per le sue sincere e amate parole che ogni giorno diffondeva, per la gioia che i suoi occhi emanavano quando guardava giocare i nostri figli con la speranza di un futuro pieno di vita e serenità... Grazie perché, come diceva sempre durante le sue omelie domenicali... è la parola più bella che possiamo dire!! Ci mancherà".

I funerali saranno celebrati nel suo amato Santuario mercoledì alle 10.30.

Un po' di storia

Come spiega Basella Viva, un’associazione culturale per la promozione delle persone e del territorio, i Padri Passionisti, che sono una congregazione fondata nel 1720 da San Paolo della Croce con la loro missione di risvegliare nei cristiani la memoria della Passione di Cristo come mezzo efficace di salvezza, sono presenti nella frazione fin dagli inizi del Novecento.

"Era alla ricerca di una fondazione in terra bergamasca, particolarmente ricca di vocazioni e il  prevosto di Martinengo suggerì al padre provinciale dei Passionisti, padre Peruzzo, il Santuario di Basella, con annesso convento. Quest'ultimo il 2 gennaio 1920, nel corso di una missione predicata nel Duomo di Bergamo, si recò in visita a Basella ricevendone un’ottima impressione. Tra i promotori dell’insediamento va sicuramente ricordato monsignor Roncalli, il futuro “Papa buono”. Nell'aprile del 1920 i Passionisti entrano solennemente in Basella, iniziando un ottimo lavoro di assistenza al Santuario".

Seguici sui nostri canali