Menu
Cerca

Bariano si adegua alla legge regionale, giro di vite sul gioco d’azzardo

La Giunta Bergamaschi (in foto) ha approvato nei giorni scorsi la delibera di adeguamento alla legge regionale sul gioco d'azzardo. Individuate le zone sensibili all'interno delle quali non potranno essere installate nuove slot machines.

Bariano si adegua alla legge regionale, giro di vite sul gioco d’azzardo
Treviglio città, 08 Febbraio 2018 ore 12:56

Basta gioco d’azzardo a Bariano. Attraverso una delibera di Giunta emanata lo scorso 30 gennaio, l’Amministrazione ha individuato le aree all’interno delle quali non potranno essere installati nuovi dispositivi. Si tratta, di fatto, dell’intero centro urbano.

La delibera sul gioco d’azzardo

Attraverso una delibera di Giunta l’Amministrazione Bergamaschi si è adeguata a un provvedimento regionale del 2013, reso esecutivo nel 2014. La legge regionale in questione prevede il divieto all’installazione di nuovi apparecchi per il gioco d’azzardo all’interno di alcune aree in prossimità dei luoghi ritenuti “sensibili”, cioè frequentati da categorie di persone particolarmente vulnerabili.

Le “zone sensibili”

A conti fatti, le “aree protette” comprenderanno la quasi totalità del centro urbano. Individuati i luoghi sensibili, infatti, il divieto prescrive che nel raggio di 500 metri da ciascuno di essi sia d’ora in poi vietata la collocazione degli apparecchi per il gioco d’azzardo. I luoghi individuati dall’Amministrazione seguendo i criteri indicati dalla legge regionale sono i seguenti: la chiesa parrocchiale, la chiesa dell’Annunciata, il cimitero comunale, l’oratorio e il suo campo sportivo, il centro sportivo comunale e le tre scuole, lo spazio gioco comunale, la chiesa di Santa Maria del Carmine e il centro anziani. A questi spazi vanno ad aggiungersi i due centri residenziali della cooperativa «Fa», uno in via della Misericordia e uno presso la cascina Paradiso.

Mappa bariano con zone sensibili al collocamento slot machines
La mappa di Bariano. La collocazione delle slot machines sarà d’ora in poi vietata all’interno delle circonferenze rosse.

Stop nuove slot, ma le vecchie restano

Facile immaginare come la mappa di Bariano (in foto) si sia riempita di cerchi comprendenti le aree sensibili. Sono rimaste escluse, in sostanza, la zona della stazione e una parte del Parco del Serio, mentre in tutto il resto del territorio sarà impossibile installare nuovi apparecchi per il gioco d’azzardo. Le vecchie macchinette resteranno invece dove si trovano, in quanto sottoposte alla precedente normativa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli