Cultura d’impresa, legalità e sicurezza stradale fra i banchi di Sraffa e Marazzi

Gli alunni dei due istituti cittadini di Crema hanno potuto incontrare i professionisti dei diversi settore e rivolgere a loro domande e curiosità per la vita di tutti i giorni

Cultura d’impresa, legalità e sicurezza stradale fra i banchi di Sraffa e Marazzi
Cronaca Cremasco, 13 Dicembre 2017 ore 09:44

Industria, legalità e sicurezza stradale fra i banchi di Sraffa e Marazzi. Gli alunni dei due istituti cittadini hanno potuto incontrare i professionisti dei diversi settore e rivolgere a loro domande e curiosità per la vita di tutti i giorni

“La strada, la nostra vita”

“La strada, la nostra vita, impariamo a rispettarla”: è il progetto di educazione stradale promosso dal comune di Crema e che vede la collaborazione della delegazione locale dell’Aci, con l’obiettivo di supportare la formazione dei giovani utenti della strada, pedoni e ciclisti.  Da diversi anni allo Sraffa, l’iniziativa diventa l’occasione per ampliare la platea dei destinatari, attraverso un ulteriore progetto, che si caratterizza per la particolarità di coinvolgere gli studenti diversamente abili. Anche quest’anno, le docenti referenti Antonella Fazio e Francesca Salato, hanno preparato gli alunni fornendo loro l’occorrente per realizzare cartellonistica e non solo, da commentare poi con un docente impegnato quotidianamente sul campo: l’assistente scelto di Polizia Locale di Crema, Pietro Bianco. Nove, il totale degli appuntamenti programmati allo Sraffa, tra lezioni frontali, uscite sul territorio, incontri con i genitori. La novità di questa edizione è rappresentata dal percorso ciclopedonale che studenti, insegnanti, genitori e assistenti, percorreranno al termine del corso, all’interno dei giardini di Campo di Marte, dove è esistente apposita segnaletica.

Rispetto delle regole

Alla presenza degli avvocati Maria Luisa Crotti e Micol Parati, della sezione di Cremona e Crema “Sandro Bocchi” della Camera Penale Lombardia Orientale, nei giorni scorsi, si è concluso il ciclo di incontri presso la sede centrale dell’IIS Sraffa. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del protocollo d’intesa tra l’Unione delle Camere Penali Italiane e il Ministero dell’Istruzione, orientato verso la promozione della diffusione tra i giovani dei principi della legalità e del rispetto delle regole, attraverso un percorso di conoscenza e informazione sui principi della costituzione con particolare attenzione al giusto processo, al principio di non colpevolezza, alla funzione del difensore e alla esecuzione della pena. Numerose le classi del plesso di via Piacenza coinvolte in questo progetto, coordinato dalla docente di discipline giuridiche Rosanna Paonessa.

A lezione da una grande azienda

“PMI DAY – Industriamoci” è giunto all’ottava edizione e vede le piccole e medie imprese del territorio aderenti a Confindustria, aprire le porte dei propri stabilimenti a studenti e insegnanti. L’iniziativa si propone quale obiettivo, la diffusione della cultura d’impresa, mettendo in risalto il tessuto imprenditoriale del territorio e la passione che gli imprenditori ed i loro collaboratori mettono quotidianamente in azienda.
Nei giorni scorsi una loro delegazione, racconta la docente Francesca Pollutri ha visitato la sede dell’Apis di Vescovato, azienda che da oltre 50 anni confeziona cappellini da ciclismo professionale e accessori sportivi. Un’azienda leader nel mercato italiano ed internazionale, con un’affidabilità universalmente riconosciuta nel settore, e che negli ultimi anni sta sviluppando una divisione dedicata al settore promozionale, abbigliamento da lavoro e moda, coadiuvata da uno staff addetto alla confezione e alla personalizzazione interna e un servizio import garantito da un’accurata selezione dei fornitori. Un’occasione, quella offerta da “PMI DAY – Industriamoci”, per i giovani studenti della sede Marazzi, per conoscere una bella realtà aziendale della provincia, dimostratasi aperta alla collaborazione con la scuola, al punto tale da offrire anche un contributo economico per l’organizzazione della visita.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità