Covo

Bagordi sulla strada Bassa e per terra restano vetri e sporcizia FOTO

Il sindaco ha chiesto la collaborazione dei residenti: "Se assistete a un reato dovete subito chiamare il 112".

Bagordi sulla strada Bassa e per terra restano vetri e sporcizia FOTO
Cronaca Bassa orientale, 27 Luglio 2020 ore 12:45

E’ lo stesso copione che ancora troppo spesso si ripete. Vetri rotti, sporcizia e un cestino a pochi metri di distanza che resta inutilizzato. Quello che resta a terra dopo una notte di bagordi è il segno dell’inciviltà.

Bagordi a Covo

Succede a Covo, lungo via Strada Bassa, all’esterno della tribuna del centro sportivo, una zona già da tempo ha catturato l’attenzione dell’Amministrazione e delle Forze dell’ordine. L’altra sera, come spesso accade, un gruppo di ragazzi ha trascorso la serata tra fiumi di birra e schiamazzi. Poi qualcuno è stato male e i segni sull’asfalto sono evidenti, e prima di andarsene hanno lasciato tutto a terra: vetri, cartone, a dieci metri dal cestino per la spazzatura.

“Segnalate al 112”

2 foto Sfoglia la gallery

La segnalazione è viaggiata subito sui social: una scena definita “di ordinaria follia” insieme ai racconti schiamazzi tra gruppi di ragazzini e corse con i motorini praticamente ogni sera.  A chi invoca più controlli da parte delle Forze dell’ordine risponde però il sindaco Andrea Capelletti chiedendo la collaborazione dei residenti.

“Quello che è necessario ed è importante è chiamare il 112 ogni volta che ci sono situazioni del genere. Basta una volta che vengano schedati e chiamati i genitori e la seconda non si permettono più – ha spiegato – Al Comune compete il controllo effettuato con la Polizia locale, la quale effettua in maniera ottima il proprio lavoro nonostante la scarsità del personale. Purtroppo avessimo 10 agenti avremmo la possibilità di fare controlli h24, ma non è così. Fanno turni settimanali dalle 7 alle 19 e in aggiunta alcuni turni serali dove è possibile compatibilmente con le ore di lavoro. L’altro organo di vigilanza di prossimità sono i carabinieri che attraverso la caserma di Romano, e quella di Treviglio per i turni non coperti da Romano, riesce a coprire l’intera giornata. Il problema vero su tutto è che tutti i reparti delle forze dell’ordine sono in forte sottorganico e dallo stato non arrivano rinforzi. A volte capita (e spesso) che ci siano più segnalazioni da parte dei cittadini e la pattuglia dei carabinieri che opera su sei comuni deve scegliere dove intervenire, dando la priorità alle situazioni più gravi. Fanno quello che possono”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità