Menu
Cerca

Avis in festa per il 35esimo anniversario di fondazione FOTO

A Pognano premiati domenica gli avisini benemeriti.

Avis in festa per il 35esimo anniversario di fondazione FOTO
Treviglio città, 23 Ottobre 2018 ore 14:11

Avis in festa a Pognano per i 35 anni di fondazione. Durante la celebrazione sono stati premiati gli avisini benemeriti.

Avis in festa domenica

Grande festa per il trentacinquesimo anniversario della sezione Avis di Pognano. Una cinquantina gli avisini benemeriti premiati domenica in occasione della cerimonia durante la quale sono stati ricordati i due fondatori della sezione locale, i compianti Vittorio Previtali e Teresa Chiodi. Presenti alla celebrazione il presidente Avis Marco Galbiati, il sindaco Edoardo Marchetti, il sindaco di Lurano Dimitri Bugini e il parroco don Mauro Tribbia oltre ai gruppi di volontariato del paese e alle Avis consorelle con il proprio alfiere.

Donare fa bene

Il presidente Galbiati ha sottolineato l’importanza del gesto del donatore esortando i giovani a non restare indifferenti. “Ringrazio i presenti – ha detto – che con la vostra partecipazione date calore alla nostra festa. Grazie ai donatori che hanno reso grande l’associazione ma esorto i giovani a diventare donatori, perché è un gesto che salva la vita a chi è nel bisogno. Inoltre donare fa bene a se stessi e agli altri”.

Il ricordo dei fondatori

La parola è poi passata al primo cittadino di Pognano che ha ricordato i soci fondatori. “Era il 1983 – ha detto il sindaco Marchetti – quando i compianti Vittorio Previtali e Teresa Chiodi fondarono l’Avis di Lurano e Pognano. Per 27 anni Teresa ha ricoperto il ruolo di consigliere e segretario e la sua vita è stata un continuo donarsi agli altri. Anche dopo la sua morte inaspettata, il suo altruismo non è venuto meno, donando alcuni organi per sua espressa volontà”.

Donare significa salvare

Il sindaco ha poi evidenziato il valore laico e civile intriso nel gesto del donatore. “Conosciamo tutti le finalità dell’Avis – ha detto – e l’importanza del donare, un gesto semplice per chi lo fa e importante per chi ne beneficia. Donare sangue significa salvare la vita, donare un patrimonio collettivo di cui chiunque può fare uso, in cui gli altri sono uguali a sé e la disponibilità verso il prossimo diventa concreta”.

L'appello ai giovani

Presente il sindaco di Lurano, in quanto diversi cittadini donatori gravitano sulla sezione di Pognano, non essendoci nel proprio paese una sezione Avis. Bugini ha esortato i giovani a proseguire questo gesto. “E’ sempre un piacere – ha detto – partecipare a questi eventi che danno il senso di essere comunità. L’esempio del gruppo deve essere seguito dai giovani. Nonostante le difficoltà a continuare queste abitudini mi auguro che la tradizione continui e di rivederci per il quarantesimo”.

Targa al direttore sanitario

Il parroco don Mauro ha esortato i genitori, riportando la propria esperienza, a sensibilizzare i figli fin da piccoli. La sezione ha donato una targa al dottor Pasquale Pata, ora novantenne e assente alla cerimonia, che è stato direttore sanitario dell’Avis locale per tanti anni.

Ecco di seguito i premiati

Distintivo in rame

Angelo Baronchelli, Giorgia Bassi, Delfina Bugini, Angelo Camotti, Giuliana Camotti, Emanuele Deretti, Giovanni Dorini, Andrea Figliuolo, Gloria Garavaglia, Jessica Ghidotti, Cristiana Giassi, Roberto Gnoni, Andrea Morelli, Mauro Testa.

Distintivo in argento

Angela Amadei, Mirko Bassi, Andrea Bugini, Giuseppe Carminati, Aurora Castelli, Claudio Ceresa, Alfio Ceruti, Francesco Ceruti, Verdiana Gatti, Loris Mistrini, Fabio Rama, Enrico Ruggeri, Damiano Scarpellini, Giovanni Stucchi, Claudio Vanoli.

Distintivo argento dorato

Chiara Ceruti, Eros Ceruti, Gianluigi Colonetti, Roberto Cretti, Chiara Ficini, Mariangela Garlini, Silvia Gatti, Marco Giassi, Manuel Locatelli, Ramona Previtali, Demis Resmini, Egidio Resmini, Marco Scarpellini.

Distintivo in oro

William Albani, Tarcisio Allievi, Ivano Dorini, Diego Giassi, Luigi Premarini, Emanuela Previtali, Carlo Stuppia.

Distintivo in oro e rubino

Marino Bugini, Davide Capelli, Agnese Carminati, Giambattista Carminati, Giuseppe Ceruti, Ferruccio Ferri, Marco Galbiati, Mario Gatti, Ferdinando Giassi, Stefano Giavazzi, Carlo Resmini, Massimo Scarpellini.

Distintivo in oro e smeraldo

Giancarlo Belloli, Paolo Garlini, Roberto Passi.

8 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME