Cronaca
Calvenzano

Autunno caldo di lavori pubblici in paese

In centro storico "Cogeide" sta riqualificando un tratto fognario, mentre sulla sp 136 arriverà un altro tratto di pista ciclopedonale.

Autunno caldo di lavori pubblici in paese
Cronaca Gera d'Adda, 16 Ottobre 2021 ore 17:41

E' un autunno caldo per i lavori pubblici a Calvenzano. Così lo ha definito il sindaco, appena rieletto con la sua lista civica "Amiamo Calvenzano" Fabio Ferla. Tra via Treviglio e via Locatelli "Cogeide" sta riqualificando un tratto di rete fognaria, mentre sulla sp 136 ha aperto il cantiere per un nuovo tratto di pista ciclopedonale.

Autunno caldo, aperti due nuovi cantieri

autunno caldo
I lavori su via Locatelli per la riqualificazione della fognatura

Sono partiti due nuovi cantieri questa settimana a Calvenzano. A nuovo una parte della rete fognaria nel centro storico. E’ l’intervento di manutenzione straordinaria che "Cogeide" - l’azienda, con sede a Mozzanica, che si occupa della rete idrica e fognaria per diversi Comuni della Bassa - ha iniziato lunedì, tra la via Treviglio e la via Locatelli, e che durerà per circa 60 giorni. L’opera ha un costo di poco più di 83mila euro, è completamente in capo a Cogeide, e l’Amministrazione comunale con una delibera di Giunta di metà maggio 2021 aveva approvato il progetto esecutivo dei lavori redatto dall’ingegner Davide Magoni che prevede il rifacimento del collettore fognario situato tra via Treviglio e via Locatelli (che serve un tratto di rete da via Vesture e via Lusardi) e la sostituzione delle tubature della fognatura che era stata realizzata ormai 60 anni fa nel centro storico del paese. "Il cantiere aperto qualche disagio alla viabilità lo darà, ma il cittadino deve comprendere che rifare i sottoservizi di quella zona è un intervento di manutenzione straordinaria che si fa una volta e poi per cinquant’anni la rete è a posto e ammodernata", ha commentato il primo cittadino.

La pista ciclopedonale si allunga

In centro si riqualifica un tratto di fognatura, mentre lungo la sp 136 in via Circonvallazione Nuova ha aperto in questi giorni il cantiere per realizzare il nuovo tratto di marciapiede ciclopedonale - che si collegherà a quello già esistente da via Treviglio - che parte dall’incrocio semaforico di via Casirate e via Brassolino e arriva all’imbocco di via Arzago. L’opera era già prevista nel "Pop" triennale del Comune - il progetto è stato approvato nel 2020 - e per finanziarla l’Amministrazione aveva deciso di utilizzare i fondi erogati dal Governo, 100mila euro, per la ripresa economica dopo la pandemia ai paesi con meno di 5mila abitanti. "E’ un altro intervento che riguarda la cosiddetta mobilità dolce e che va a completare, e collegarsi, con i tratti di marciapiede ciclopedonale già realizzati gli scorsi anni lungo la via Circonvallazione Nuova, dalla farmacia sino al semaforo per Casirate - ha spiegato Ferla -. Nel realizzare i lavori una particolare attenzione l’avremo per mettere in sicurezza gli attraversamenti di via Casirate e via Brassolino, ragionando sulla prima che in futuro, con l’idea di realizzare la ciclabile per Casirate, potrebbe diventare a senso unico".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter