Autovelox sulla Paullese, pendolari divisi sulla decisione del Comune

L'Amministrazione si appresta a fare richiesta in Prefettura

Autovelox sulla Paullese, pendolari divisi sulla decisione del Comune
Cremasco, 21 Ottobre 2019 ore 13:16

Occhio al tachimetro. Sulla Paullese, all’altezza del ponte di Spino d’Adda verrà installato un autovelox. Un'idea non piace proprio a tutti, nonostante i cittadini chiedano da tempo più sicurezza nei pressi del ponte.

Vertice sulla sicurezza

Mercoledì 16 ottobre il sindaco Luigi Poli si è recato in Provincia per un vertice sulla messa in sicurezza del tratto di “Paullese” in prossimità del ponte, dove le corsie da quattro diventano due. Con lui c’erano il vicesindaco Enzo Galbiati e il comandante della Polizia locale Gaetano Papagni, che hanno colto l’occasione per parlare anche del raddoppio della carreggiata nel tratto spinese, con le migliorie che l'Amministrazione vorrebbe apportare alla viabilità.

Segnali luminosi

L’incontro si è rivelato molto positivo. Il responsabile dell’area tecnica della Provincia ha accolto la richiesta del Comune di rivedere la segnaletica orizzontale per segnalare la curvatura della strada in prossimità del ponte. Non è tutto, per indicare più chiaramente la riduzione delle corsie verranno aggiunti dei segnali luminosi, ottimi anche per scongiurare imbocchi in contromano, come già accaduto nel medesimo tratto.

Autovelox

“Abbiamo chiesto l’installazione di un autovelox fisso, in modo da far rispettare il limite di velocità che passa improvvisamente da 110 a 70km/h” ha aggiunto il vicesindaco Enzo Galbiati, al termine dell'incontro. Si tratterebbe di un autovelox momentaneo, almeno finché il ponte sull’Adda non verrà raddoppiato, rendendo uniforme il limite di velocità a 110km/h. Fino ad allora, un deterrente efficace potrebbe essere il rilevamento elettronico della velocità, con pesanti sanzioni per chi viola i limiti di prescritti. Non tutti però sono d’accordo. I pendolari lamentano già rallentamenti e colonne e viaggi a un’andatura media, di giorno, che non supera i 50km/h. Secondo alcuni di loro installare un autovelox sarebbe inutile in quanto la maggior parte degli incidenti si verifica nella notte. Il problema è rappresentato soprattutto da chi, provenendo da Milano, sorpassa azzardatamente in prossimità della riduzione di careggiata e chi, in ambo i sensi, fa lo stesso sul ponte.

L'antefatto

La decisione di installare un autovelox sulla Paullese è stata presa in seguito ai due incidenti stradali che recentemente hanno sconvolto il paese. Due mortali in pochi mesi, due eventi luttuosi che hanno portato l’Amministrazione a concentrare gli investimenti sulla messa in sicurezza della suddetta strada. L’installazione dell’impianto spetta al Comune, ma essendo quest’ultimo da posizionare su una provinciale la Polizia locale inoltrerà una formale richiesta di autorizzazione alla Prefettura.

TORNA ALLA HOME