Menu
Cerca

Auto di lusso rubate: tre arresti e maxi sequestro (nel fienile)

L'ultimo arresto in un fienile vicino Bergamo, avevano "riciclato" cinque auto di lusso per 450mila euro

Auto di lusso rubate: tre arresti e maxi sequestro (nel fienile)
Cronaca 07 Luglio 2017 ore 14:36

La Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Stradale di Brescia, coordinata dal pm Giovanni Mancusi della Procura della Repubblica del Tribunale di Bergamo ha smantellato un'organizzazione criminale dedita al furto di auto di lusso.

Hi tech per rubare auto di lusso

La banda era composta principalmente da cittadini del nord Africa. Operava su tutto il territorio nazionale: rubavano le auto e poi le riciclavano sul mercato nero. Utilizzando dispositivi elettronici di elevata tecnologia, riusciva ad impossessarsi dei veicoli che venivano poi avviati al riciclaggio con l’alterazione del numero di telaio e l’apposizione di targhe false.

Sorpreso nel fienile

Le indagini hanno portato  a identificare e arrestare in flagranza di un cittadino italiano, S.C. di 58 anni, sorpreso in  un fienile nella zona di Bergamo, mentre stava modificando il telaio di una vettura rubata, modello Range Rover Sport.

Altri due arresti a giugno

E' stato anche sequestrato tutto il “kit” necessario per operare il riciclaggio dei veicoli.
A giugno, la squadra di polizia giudiziaria della sezione polizia stradale di Brescia con la collaborazione del Compartimento Polizia stradale di Torino aveva anche arrestato due soggetti di nazionalità marocchina. Si tratta di J.S. e C.O rispettivamente di  45 e 44 anni, residenti a Torino e ritenuti personaggi di spicco dell’organizzazione criminale.

Sequestro da 450mila euro

In totale quindi sono stati eseguiti tre arresti mentre altre cinque persone sono state denunciate a piede libero con accuse a vario titolo legate al furto e al riciclaggio dei veicoli. Cinque i bolidi sequestrati, per un valore complessivo di 450mila euro