Menu
Cerca
In aeroporto

Atterranno a Orio dall’India, 134 passeggeri scortati dalla Cri nei Covid Hotel

Una task force di 70 volontari e 30 mezzi ha organizzato il trasporto in sicurezza di passeggeri e personale di volo.

Atterranno a Orio dall’India, 134 passeggeri scortati dalla Cri nei Covid Hotel
Cronaca Bergamo e hinterland, 04 Maggio 2021 ore 14:29

Erano le 00.20 quando l’ultimo mezzo della Croce Rossa Italiana ha lasciato l’aeroporto di Orio al Serio, con a bordo i passeggeri dell’ultimo volo proveniente dall’India. Una task force di 70 tra volontari e volontarie della Croce rossa italiana e 30 mezzi impiegati, tra cui due di biocontenimento, per trasportare presso i Covid Hotel di Bergamo e Cologno al Serio le 134 persone (17 di equipaggio) partite con il charter da Amritsar e atterrate intorno alle 19.30 sul suolo italiano.

India-Orio al Serio, 134 passeggeri ai Covid Hotel

Un’attività straordinaria e ottimamente riuscita quella condotta dalla Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Lombardia, ancora una volta, impegnata nel contrasto alla diffusione del Covid-19 e delle sue temute varianti.
Le operazioni di trasporto sono state coordinate dalla Sala Operativa Regionale in sinergia con la Sala Operativa Provinciale Bergamo Hinterland. Il personale CRI, proveniente da tutta la Regione, è giunto in aeroporto intorno alle 18 quando sono iniziate le attività di predisposizione della logistica, dell’accoglienza e del trasporto. La colonna mobile della Croce Rossa Italiana, composta da 30 mezzi (15 pulmini trasporto persone per 142 posti totali, 2 pulmini di biocontenimento da 6 posti l’uno, 8 furgoni per bagagli, 7 mezzi di supporto coordinamento), è entrato nel varco aeroportuale intorno alle 20. Gli operatori CRI, in tutto 70, hanno gestito in maniera coordinata ed
efficiente l’attesa dei passeggeri nell’area tamponi, condotto le persone a bordo dei mezzi adibiti al trasferimento ed effettuato il caricamento dei bagagli.

10 foto Sfoglia la gallery

I 134 passeggeri sono giunti nei Covid Hotel di Bergamo e Cologno al Serio in modo scaglionato e tutti nell’arco di cinque ore. Al termine delle operazioni di trasporto, i mezzi e il personale della CRI sono stati sottoposti a sanificazione e fatto rientro nelle proprie sedi ormai a notte fonda.

La soddisfazione della Croce rossa

“E’ stata un’importante prova di coordinamento e affiatamento tra i 70 operatori CRI che hanno preso parte all’attività di trasferimento dei 134 passeggeri – ha dichiarato la Presidente CRI Lombardia Sabina Liebschner – Siamo molto soddisfatti per l’ottima riuscita del servizio, anche grazie alla proficua collaborazione con Ats, Aeroporto e Forze dell’Ordine. Il numero ingente di persone accolte, si discosta da quello che gestiamo quotidianamente nell’attività presso l’aeroporto di Milano Malpensa: questo considerevole dispiegamento di personale e mezzi è segno tangibile che Croce Rossa è presente sempre in un’emergenza che sembra non finire. CRI Lombardia c’è, ovunque e per chiunque, in un’Italia che aiuta”.

Dieci giorni in isolamento

Ad ospitare i passeggeri sono stati il Mercure di Bergamo città e La Muratella di Cologno al Serio. L’isolamento durerà dieci giorni come previsto dalle Ordinanze del Ministero della Salute – e tutto quanto ivi contenuto – relative alle misure per la gestione del contenimento dell’epidemia specificatamente per soggetti che hanno soggiornato in India (oltre che Bangladesh e Sri Lanka). Infine ATS Bergamo garantirà l’effettuazione di un ulteriore test antigenico al termine dei dieci giorni di isolamento.

ATS Bergamo ha individuato dieci strutture per complessivi 447 posti al fine di consentire l’isolamento di cittadini italiani senza sintomi da Covid19 con residenza anagrafica e categorie rientranti nell’art. 51 comma 7 lettera n del DPCM 2 marzo 2021 per il periodo previsto per l’isolamento.