Economia

Assunzioni e Covid-19: bene Romano, in peggioramento il Trevigliese

Assunzioni in crescita nel Romanese, dove l'edilizia trascina. Male invece nel Trevigliese.

Assunzioni e Covid-19: bene Romano, in peggioramento il Trevigliese
Treviglio città, 09 Ottobre 2020 ore 16:17

Lavoro, la crisi Covid-19 continua a mordere soprattutto la Bassa bergamasca occidentale. Bene invece la zona del Romanese, sorretta dall’edilizia, mentre crollano le nuove assunzioni nel Trevigliese con un dato in forte peggioramento rispetto al mese precedente. I dati fanno riferimento al mese di agosto e vengono dall’Osservatorio del lavoro della Provincia, oltre che da una nota di Ance, l’associazione dei costruttori edili.

La crisi Covid-19 nella Bergamasca

Le nuove assunzioni avevano già visto un tonfo, in provincia di Bergamo, nei mesi scorsi durante e dopo il lockdown: a marzo si era registrato un calo del 27,3% su base annua, seguito da un pesante -65,8% ad aprile, per poi “risalire” ma restando in negativo a giugno (-18,9%) e luglio (-14,7%).

L’ultimo dato reso noto dall’Osservatorio del lavoro della Provincia, relativo ad agosto, parla di 6.407 nuovi avviamenti al lavoro: ancora al di sotto ma non lontani (-11,8%) dai livelli dell’agosto 2019, quando se ne contarono 7.261.

Sul versante opposto, quello delle uscite, le 11.624 cessazioni, frenate nei mesi scorsi dal minor volume di contratti di breve durata, dall’ampio ricorso alla Cassa Integrazione e dal blocco dei licenziamenti economici, si avvicinano ai livelli dell’anno scorso: -8% ad agosto dopo il -18,3% di luglio.

La differenza tra ingressi e uscite

“Ne deriva un saldo negativo tra avviamenti e cessazioni (-5.217 ad agosto) pressoché uguale a quello dell’agosto del 2019 (-5.369) – spiega il report dell’Osservatorio – Pesa nel consuntivo mensile la seconda ondata, dopo quella di giugno, di cessazioni del personale scolastico con incarico annuale (saldo negativo per oltre duemila posizioni, del tutto simile al corrispondente dato del 2019) destinato a riemergere nelle nuove assunzioni nei prossimi mesi. Il saldo degli ultimi 12 mesi si porta ad agosto a quota -4.760, in relativo miglioramento per il secondo mese consecutivo.

I settori: cresce agricoltura e costruzioni

Per quanto riguarda la dinamica dei settori economici, la variazione assoluta degli ultimi dodici mesi è positiva per un centinaio di posizioni nell’agricoltura, mentre si consolida a +1.328 la tendenza del settore delle costruzioni ad una crescita moderata ma costante (dalla fine del 2017 in poi, con un rapido recupero dopo il rallentamento nei tre mesi di massimo impatto del Covid-19). L’industria cumula una perdita di 2.560 posizioni, in recupero sul minimo registrato a maggio. Nel commercio e servizi, il saldo annualizzato ad agosto è a -3.628, lo stesso livello dello scorso giugno, oltre la metà del quale è attribuibile ai servizi turistici (servizi di alloggio e ristorazione e attività di intrattenimento).

Bene Romano, grazie all’edilizia

A livello territoriale sub-provinciale il saldo a 12 mesi si mantiene positivo solo nell’area di Romano di Lombardia, dove è tradizionalmente elevata la concentrazione di attività nelle costruzioni, e in quella di Grumello del Monte, dove crescono le assunzioni. Il saldo annualizzato negativo della provincia è ascrivibile alle aree di Bergamo (-2.687), Treviglio (-1.122) e Ponte San Pietro (-922).

I dati dell’edilizia trainata dall’ecobonus

Proprio in questo settore, quello delle costruzioni, si registra del resto una crescita a due cifre in provincia di Bergamo. I dati di agosto pubblicati dall’Associazione nazionale costruttori edili parlano chiaro. Per le novecento aziende bergamasche del settore (7500 dipendenti) la “massa salari” e le ore lavorate hanno registrato un +12,7% e un +13,2% rispetto all’agosto del 2019. Le ore lavorate sono state 483.355 ore. Un aiuto in questo settore arriva probabilmente dalle forti aspettative legate all’Ecobonus (il cosiddetto 110%).

In peggioramento il Trevigliese

Dove invece l’edilizia è meno forte, come nel Trevigliese, la crisi si fa sentire. Le assunzioni sono in netto peggioramento nella Bassa occidentale (-27,7% dopo il -20,6%) mentre sono sempre in calo, ma con flessione positiva, nella zona di Bergamo (-13,4% dopo il -16,8% precedente).

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì prossimo

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia