Menu
Cerca

Asilo Aresi, è di nuovo polemica.

L’istituto di Brignano da lungo tempo in crisi, è ancora motivo di rottura tra i membri del Consiglio comunale.

Asilo Aresi, è di nuovo polemica.
05 Maggio 2018 ore 10:17

L’istituto di Brignano da lungo tempo in crisi, è ancora motivo di rottura tra i membri del Consiglio comunale.

La minoranza all'attacco

A riportare al centro del dibattito la scottante questione è stato il consigliere di minoranza Noemi Galimberti che con un’interpellanza «record», di ben nove pagine, ha cercato di mettere alle strette il sindaco Beatrice Bolandrini ed il suo team sul contributo pubblico alla scuola.«Nessuno nega che sia giusto dare un contributo all’istituto – ha spiegato la Galimberti – la vera domenda però è: esiste un limite?».

Gli stanziamenti

Da circa cent’anni l’asilo Aresi è un punto di riferimento per i bambini di Brignano. Ciò che invece sarebbe da discutere è la quantità di denaro pubblico che viene elargita come contributo in sostegno all’asilo. La Galimberti ha portato sul tavolo del Consiglio i dati degli ultimi stanziamenti, mostrando come nonostante il numero dei bambini iscritti sia negli anni nettamente calato, la cifra è cresciuta progressivamente. Aumentando così il finanziamento pro-capite per ogni bambini frequentante l’asilo.

Il contributo del Comune

«A dicembre del 2017 – ha continuato - era stato stabilito un contributo a favore dell’asilo pari 282mila euro suddiviso per tre annualità. Quest’anno gli iscritti sono 58 (di cui 43 residenti). In questi anni il rapporto tra funzione pubblica della scuola materna e rilevanza del contributo concesso dal Comune è divenuto inversamente proporzionale, ovvero meno iscritti vi sono (in particolare figli di famiglie residenti brignanesi) più aumenta il denaro pubblico che viene riversato a favore di un ente privato». Scopri di più sul Giornale di Treviglio in edicola.