Menu
Cerca

Asilo Aresi di Brignano preso d'assalto dai ladri

Difficile capire chi ha compiuto il furto. Infatti, oltre alla porta dell'ufficio amministrazione (dove si trovava la cassetta di sicurezza e i computer) che è stata rotta, pochissimi sono i segni di effrazione esterna.

Asilo Aresi di Brignano preso d'assalto dai ladri
Treviglio città, 26 Novembre 2018 ore 19:04

Ladri all'asilo Aresi di Brignano. Oltre ai danni in seguito all'effrazione, portati via due Pc e alcuni contanti per un valore di 300 euro circa. Ora si sta cercando di capire chi possa essere l'autore del furto, anche se pochi sono gli indizi disponibili.

La segnalazione

La segnalazione è arrivata domenica mattina. Un cittadino infatti si è rivolto agli agenti della Polizia locale perché ha trovato all'interno della propria abitazione una cassetta di sicurezza. Gli agenti hanno quindi capito, grazie a dei controlli, che la cassetta in questione era di proprietà della scuola materna Aresi e hanno provveduto a chiamare il presidente del Cda Cesare Sessini.

Effrazione nell'ufficio amministrativo

Dopo il sopralluogo all'interno dell'asilo, gli agenti e il presidente hanno potuto constatare che fortunatamente il bottino dei ladri è stato magro. I malviventi sono riusciti a portar via due computer e alcune banconote (circa 300 euro). Hanno invece lasciato all'interno dell'asilo le carte di credito e i bancomat.

Difficile capire l'identità dei ladri

Difficile capire chi ha compiuto il furto. Infatti, oltre alla porta dell'ufficio amministrazione (dove si trovava la cassetta di sicurezza e i computer) che è stata rotta, pochissimi sono i segni di effrazione esterna. I ladri devono aver agito sicuramente prima delle 23, quando cioè entra in azione l'antifurto. Probabilmente sabato pomeriggio, perché la mattina dello stesso giorno si teneva a scuola un corso di inglese. Purtroppo, l'assenza di telecamere di videosorveglianza all'interno dell'asilo non aiuterà gli agenti nelle indagini.

Il rammarico

"E' assurdo che si venga a rubare in un asilo - ha commentato il presidente Sessini - mi chiedo cosa pensavano di trovare i ladri. Infatti, fortunatamente i danni sono stati relativamente esigui. 300 euro e due computer. Bisognerà cambiare, però, la porta dell'ufficio. E' comunque strano che ci siano pochi segni di effrazione esterna, come è strano che i ladri abbiano agito proprio quando l'antifurto non era in funzione".

TORNA ALLA HOME