Menu
Cerca
Coronavirus

Arzago piange Luca Gerosa, guidò l’Usd sino alla Promozione

L'ex presidente della società di calcio era ricoverato all'ospedale Sacco di Milano.

Arzago piange Luca Gerosa, guidò l’Usd sino alla Promozione
Cronaca Gera d'Adda, 31 Marzo 2020 ore 21:53

Arzago piange un’altra vittima del Covid-19. Si è spento ieri, lunedì 30 marzo, all’ospedale Sacco di Milano Luca Gerosa, 52 anni. Commerciante nel ramo dei computer, era ricoverato da alcune settimane, prima a Treviglio e poi nel nosocomio milanese. Il cordoglio del sindaco Gabriele Riva e dello storico dirigente dell’Usd Arzago.

Arzago piange Luca Gerosa. “Era una persona buona”

Il terribile virus che sta mettendo in ginocchio l’Italia, e la bergamasca in particolare, si è portato via Luca Gerosa. “Era un grande, una persona buona, sono vicino alla moglie Marta e ai figli Mattia e Simone“. A parlare è Marco Rossetti, storico dirigente della società calcistica “Usd Arzago” che per 10 anni ha lavorato fianco a fianco con Gerosa, presidente dal 2009 al 2019 del sodalizio gialloblu. “Luca era davvero una persona buona, non l’ho mai visto alterato, mai una parola fuori luogo – prosegue Rossetti -. Già seguiva i figli che giocavano a calcio qui ad Arzago, Marta era la segretaria della società, e quando gli ho chiesto di diventare presidente ha accettato. Con lui, Ivan Aloardi e Gianluca Leo, l’Usd Arzago in pochi anni è passato dalla Seconda categoria sino alla Promozione. Non mi capacito che se ne sia andato…”.

Il sindaco Riva: “Perdo un amico”

La prematura scomparsa di Luca Gerosa ha colpito nel profondo anche il sindaco di Arzago Gabriele Riva. “Eravamo amici sia perché entrambi del paese, ma anche perché le nostre vite si sono spesso incrociate – lo ricorda con affetto il primo cittadino -. Anni fa avevo allenato entrambi i suoi figli nelle giovanili dell’Usd Arzago e mi ricordo i ritiri estivi in montagna. Qualche anno dopo, poi, la moglie Marta Berticelli è entrata a far parte della mia lista civica Paese Nuovo ed è stata dieci anni in Amministrazione con me come assessore ai Servizi sociali e, nel secondo mandato, come mio vicesindaco. Quello che stiamo passando è un momento purtroppo molto triste per la nostra comunità. Mi stringo nel dolore di Marta e dei sui figli per la perdita del caro Luca”.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì 3 aprile.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli