Arrestato per spaccio, truffa e banconote false. Nei guai 26enne

Dovrà scontare una reclusione di 5 anni e pagare 15mila euro.

Arrestato per spaccio, truffa e banconote false. Nei guai 26enne
13 Gennaio 2019 ore 11:18

Arrestato per vari reati un 26enne italiano nella giornata di ieri, a Dalmine, dai carabinieri della Compagnia di Treviglio.

Arrestato, dovrà scontare 5 anni

Diventano esecutive le condanne per spaccio di droga, truffa e spendita di banconote false a carico di un 26enne italiano arrestato dai carabinieri a Dalmine. Dovrà scontare una reclusione di circa 5 anni e 3 mesi, al netto quindi del pre-sofferto in carcerazione preventiva, oltre che pagare una multa di quasi 15mila euro euro. Era destinatario di un ordine di carcerazione per cumulo pene emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Bergamo.

Un cumulo di reati

Il giovane un pregiudicato ha visto così andare in esecuzione la condanna per spaccio di sostanze stupefacenti per fatti del 2017 consumatisi a Bonate Sotto ed un’altra condanna per truffa e spendita di banconote false per fatti verificatisi prima ancora in provincia di Bergamo.

Accompagnato in carcere

Sono stati i militari della Stazione di Dalmine, competenti per territorio, ad accompagnare in carcere il 26enne, affinché appunto paghi definitivamente il suo “debito con la giustizia”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia