Menu
Cerca

Arcigay Bergamo Cives due anni di crescita e impegno

L'associazione, di recente, è entrata a far parte anche del tavolo per le Pari Opportunità del Comune di Caravaggio.

Arcigay Bergamo Cives due anni di crescita e impegno
Treviglio città, 09 Ottobre 2018 ore 12:12

Arcigay Bergamo Cives fa il punto della sua attività dopo due anni di impegno in provincia. L'appuntamento è per domenica nella sede di via Borgo Palazzo 130 per il Congresso locale.

Arcigay Bergamo Cives: il Congresso

Il Congresso locale dell'Arcigay Bergamo Cives si terrà domenica per eleggere i rappresentanti al Congresso nazionale di Arcigay che si terrà a novembre a Torino.

"È un momento molto importante per capire come la nostra associazione dovrà muoversi e agire nei prossimi anni - si legge in una nota diffusa dall'associazione - e quali battaglie politiche dovrà porre al centro della sua azione e sulle quali basare le sue rivendicazioni politiche per i prossimi appuntamenti elettorali del 2019".

In campo per i diritti

Questo appuntamento sarà anche l’occasione per fare un bilancio dei due anni dalla elezione a presidente di Marco Arlati e del direttivo di Arcigay Bergamo Cives, sui progetti creati e sviluppati. Due anni davvero frenetici e ricchi di iniziative sul territorio. Tra queste il potenziamento del coordinamento della rete Ready, portando il primo progetto nazionale in ambito sport: “Bergamo in campo contro l’omofobia". Un progetto voluto fortemente che ha coinvolto 30 squadre nella prima edizione e 33 nella seconda, con l’ottenimento di patrocini da parte della Provincia e di 15 comuni della bergamasca. Evento finale della prima edizione al Palanorda alla presenza dell’onorevole Monica Cirinnà.

La salute al centro

In ambito salute una continua presenza nell'offrire gratuitamente i test sull’HIV, problema riesploso negli ultimi anni sia in ambito etero che gay a causa dell’abbassamento di attenzione delle nuove generazioni; una continua distribuzione di profilattici gratuiti e di materiale informativo sulla prevenzione; una collaborazione con il Papa Giovanni per il vaccino dell’epatite A.

In 10mila per il primo Bergamo Pride

Nel 2018 il primo Bergamo Pride dove Arcigay Bergamo Cives è stato il motore operativo insieme a tutto il comitato del "Bergamo Pride  educare alle differenze per combattere l’odio", ottenendo un risultato unico, 10mila partecipanti.

"Erano anni che non si vedeva una manifestazione di questa portata a Bergamo. Tutti uniti nel combattere ogni forma di odio. E vogliamo ribadire con forza le nostre richieste urgenti alla politica - prosegue il comunicato - una legge regionale e nazionale contro l'omofobia e la transfobia".

Con i giovani e le donne

Prosegue poi la campagna di tesseramento e la creazione di gruppi tematici come quello giovani che conta ormai più di 48 tra ragazzi e ragazze tra i 16 e i 26 anni e che svolge un ruolo fondamentale nell’accoglienza, il gruppo donna, che conta in pochi mesi 22 ragazze tra lesbiche e bisessuali. E ancora incontri informativi nelle scuole e con le associazioni sia laiche che cattoliche.

Impegno in politica, anche a Caravaggio

"Nell'ultimo periodo è stata potenziata la nostra presenza su tavoli politici - hanno concluso - aggiungendo alla Commissione Pari opportunità della Provincia e il Tavolo permanente contro l’omofobia nel comune di Bergamo, la presenza al Tavolo delle Pari opportunità nel comune di Caravaggio".

TORNA ALLA HOME