Anziana scippata davanti alla chiesa del quartiere

Un malvivente, domenica intorno alle 17.30, ha strappato di mano la borsetta alla donna rubandole documenti, occhiali e pochi euro per poi fuggire

Anziana scippata davanti alla chiesa del quartiere
Cronaca 30 Ottobre 2017 ore 21:28

Anziana scippata davanti alla chiesa del quartiere di San Carlo, a Crema, da due malviventi  che, poco furbescamente, sono stati costretti a ritornare  "sui loro passi" a causa di un senso unico.

Scippata di carta d'identità, occhiali e pochi euro

A raccontare l'accaduto e a mettere in guardia i concittadini è Gian Emilio Ardigò, figlio dell'anziana e conosciuto in città per il suo impegno politico e per l'attenzione per l'ambiente. "Mia madre domenica intorno alle 17.30 si trovava davanti alla chiesa di San Carlo - ha detto Ardigò - Stava camminando quando dietro di lei si è arrivato di corsa un ragazzo e le ha strappato la borsetta che aveva in mano e che conteneva documenti, occhiali e dieci euro. Il giovane è salito velocemente su un'auto che era parcheggiata poco più avanti e la vettura è partita". La donna ha quindi dato l'allarme a gran voce e alcuni passanti le hanno prestato aiuto. I malviventi, però, non avevano fatto i conti con la strada a senso unico del quartiere.

La targa

A San Carlo, infatti, la strada principale è a senso unico e i malviventi, avendola imboccata hanno dovuto tornare sui loro passi e transitare di nuovo proprio davanti alla malcapitata e alle persone che la stavano soccorrendo. "L'auto è tornata indietro a fortissima velocità, rischiando anche di investire qualcuno - ha proseguito il figlio - I presenti, fortunatamente, sono riusciti a prendere nota della targa e hanno subito chiamato la Polizia" . Sul posto è subito arrivata una pattuglia per rilevare l'accaduto e le testimonianze anche se dei malviventi non c'era più nemmeno l'ombra.

La riconoscenza dell'anziana

"Mia madre fortunatamente sta bene anche se è rimasta basita dall'accaduto - ha aggiunto Ardigò - Se solo avesse avuto la borsetta sulla spalla anziché in mano avrebbe potuto cadere e farsi molto male". Quel che è certo è che la donna ha subito voluto ringraziare i poliziotti che si sono dimostrati molto disponibili e attenti. "Sono stati davvero squisiti - ha detto il figlio - E mia madre ha detto loro di passare in oratorio per potergli offrire almeno il caffè e prima di andare via non ha mancato di raccomandarsi per la loro sicurezza su strada".

L'identikit

Ieri mattina, lunedì, la donna ha sporto denuncia al commissariato di via Maccallè e ora sulla vicenda stanno indagando gli uomini della Polizia di Stato. Secondo la testimonianza dell'anziana lo scippatore sarebbe un giovane di circa 20 anni, l'auto, invece, sarebbe di colore argento.