Anni Sereni, rette bloccate anche nel 2020 e nuova palazzina pronta per settembre 2021

La struttura porterà 35 nuovi posti letto e ospiterà i servizi dell'Asst ora in via Rossini.

Anni Sereni, rette bloccate anche nel 2020 e nuova palazzina pronta per settembre 2021
Treviglio città, 18 Dicembre 2019 ore 14:09

Anche nel 2020 le rette della casa di riposo della Fondazione Anni Sereni di Treviglio resteranno congelate. Ad annunciarlo è il presidente Augusto Baruffi insieme al vicepresidente Cesare Lombardi tirando le fila di un anno di intenso lavoro. E i primi mesi del 2020 non saranno da meno: è pronto a partire, infatti, il progetto di realizzazione della nuova palazzina che porterà 35 posti letto e il trasferimento di gran parte dei servizi del presidio territoriale dell’Asst Bergamo Ovest oggi in via Rossini.

Rette bloccate per il 2020

Nessun aumento, dunque, per gli ospiti della casa di riposo trevigliese.  Le retta, che non subisce aumenti dal 2012, resta di 53,50 euro al giorno (tutto compreso), nettamente al di sotto della media provinciale che si assesta a 61 euro.

“Abbiamo deciso di mantenere invariata la retta che lo scorso anno aveva subito addirittura un ribasso di 50 euro annui – ha spiegato il presidente Augusto Baruffi – così come resteranno gratuiti i servizi che mettiamo a disposizione come la callista, la parrucchiera e l’ambulanza. Restano poi gratuiti i servizi di domicliarità sia per la Rsa Aperta (gli alloggi per anziani), sia per l’assistenza domiciliare integrata che per le cure palliative. L’unico aumento, se così si può dire, è l’una tantum che abbiamo introdotto al momento dell’ingresso dell’ospite nella struttura per far fronte all’investimento sul servizio di lavanderia. Tutti i capi, oltre al codice a barre, avranno anche un chip che ci permetterà di sapere sempre dove si trovano gli indumenti utilizzati dagli ospiti ed evitare spiacevoli inconvenienti”.

Nuova palazzina, a gennaio la consegna del cantiere

I prossimi due anni vedranno poi la Fondazione impegnata nella realizzazione di una nuova palazzina, con 35 posti letto che si vanno ad aggiungere ai 154 già presenti e il trasferimento dei servizi dell’Asst di via Rossini. Archiviato l’incontro con le ditte interessate all’appalto da 5 milioni di euro ora si attende il prossimo 17 gennaio per l’apertura delle buste e successivamente la consegna del cantiere alla ditta vincitrice dell’appalto.

“La struttura dovrà essere consegnata per settembre 2021 – ha aggiunto Baruffi – Abbiamo scelto la continuità di servizio rispetto al profitto. La decisione di accogliere i servizi dell’Asst di via Rossini va in questo senso: avremmo potuto affittare il piano (500 metri quadri) a un privato, ma abbiamo preferito dar vita a un polo che riunisse i servizi socio-sanitari”.

Spazio alla formazione

La Fondazione Anni Sereni da tempo si sta muovendo oltre la propria mission. Non più semplice casa di riposo, ma anche luogo di formazione. ne è un esempio la collaborazione con Abf di Treviglio dove è partito un corso di formazione per Asa e Oss che da gennaio verranno inseriti in azienda per i tirocini professionali. Ma lo è anche la volontà di creare percorsi nuovi, come quello destinato ai malati di Parkinson con ambulatori gestiti in collaborazione con l’ospedale, ma anche corsi di movimentazione. E ancora l’obiettivo di accogliere malati psichiatrici stabilizzati dall’ospedale avendo formato – prima ancora – il personale a gestire questo tipo di pazienti.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì 20 dicembre.

TORNA ALLA HOME

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve