Menu
Cerca

Animali in ospedale in Lombardia ora si può VIDEO

Lo spot è girato da "Amici degli animali onlus" insieme a Gabriele Cirilli, Edoardo Stoppa e Lavinia, una paziente coraggiosa e innamorata del suo amico a quattro zampe.

Animali in ospedale in Lombardia ora si può VIDEO
Cronaca 21 Novembre 2017 ore 07:58

Animali in ospedale in Lombardia ora si può. Trascorrere lunghi periodi di ricovero in ospedale non è una cosa facile. Ed è ancora più difficile quanto si sente la mancanza del nostro “migliore amico” a quattro zampe. Da oggi, in Lombardia, non sarà più un problema. Anche l’Asst Bergamo Ovest – e quindi l’ospedale di Treviglio e di Romano . hanno già aderito.

Animali in ospedale, la Lombardia dice sì

Ad annunciare l’attesa svolta è stato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera nel corso della conferenza stampa di presentazione dello spot realizzato dall’associazione “Amo gli animali onlus”, alla quale erano presenti, oltre all’assessore e al regista del filmato Edoardo Stoppa, il presidente dell’associazione Mauro Cervia e il direttore generale dell’Asst Niguarda Marco Trivelli, che ha gentilmente concesso alcuni spazi dell’ospedale
milanese, dove e’ stato girato il video.

“Un valore terapeutico straordinario”

“Con il Regolamento regionale del 13 aprile 2017 abbiamo individuato i criteri per l’accesso di animali d’affezione alle strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private accreditate, fornendo una risposta alle richieste di numerosi pazienti – ha spiegato Gallera – Siamo convinti che consentire ai pazienti di ricevere le visite del proprio animale d’affezione abbia un valore terapeutico straordinario e ringrazio l’associazione “Amo gli animali onlus” per la realizzazione di questo spot che sensibilizzerà anche altre Regioni a seguire l’esempio della Lombardia”

Entro fine anno tutte le Asst a regime

“Già 16 delle 27 Asst lombarde (tra queste anche l’Asst Bergamo Ovest) – ha continuato l’assessore – hanno già deliberato il proprio regolamento interno e già oggi è possibile per i pazienti ricevere la visita dei propri animali d’affezione, le altre 11 lo predisporranno comunque entro la fine dell’anno”. Il tutto per garantire, in primis, la sicurezza dei pazienti. “Ovviamente – ha precisato Gallera insieme al direttore dell’Asst Niguarda Marco Trivelli – i regolamenti già attuati dalle nostre Asst disciplinano in modo efficace le visite degli amici a quattro zampe per salvaguardare la tutela della salute dei ricoverati. Sono indicate, infatti, precisamente le condizioni di accesso e le aree dove gli amici a quattro zampe possono essere ospitati e dove non è consentito, generalmente nei reparti di terapia intensiva, chirurgia ed emergenza”.

Cirilli, Stoppa e la forza di Lavinia

Il presidente dell’associazione “Amici degli Animali Onlus” , il veterinario Mauro Cervia, ha spiegato che è stata proprio l’esperienza di Lavinia, realmente paziente di una struttura ospedaliera e protagonista dello spot insieme
all’attore Gabriele Cirilli, e l’amicizia di Edoardo Stoppa, da sempre impegnato in difesa degli animali attraverso la sua attività di inviato di “Striscia la Notizia”, a spingerlo a realizzare una campagna di sensibilizzazione perché anche nelle altre Regioni italiane si approvi un regolamento che consenta agli animali domestici l’ingresso negli ospedali.

Lo spot per sensibilizzare

Ecco il backstage dello spot girato a Milano dall’associazione che ha già preso contatti con alcune emittenti nazionali per la messa in onda dello sport come “Pubblicità e progresso”.