Menu
Cerca

Altra fumata grigia per il contratto dei dipendenti del Comune

L'incontro tra i dipendenti comunali, i sindacati e l'Amministrazione di Calcio ha prodotto un'altra fumata grigia, ma ci sono le basi per l'accordo.

Romanese, 28 Gennaio 2019 ore 10:00

La firma del contratto decentrato dei dipendenti del Comune di Calcio doveva essere posta lo scorso 17 dicembre, ma l'RSU Fabio Tilotta si era rifiutato di siglare l'accordo, costringendo l'Amministrazione alla stesura di un contratto unilaterale che lasciava insoddisfatti i sindacati.

Il primo incontro

Il primo incontro, come detto, tra sindacati e Amministrazione è avvenuto il 17 dicembre scorso. Al termine della trattativa i gruppi sindacali presenti si sono detti sostanzialmente concordi nell'invitare il Responsabile sindacale Fabio Tilotta alla firma, ma dopo diversi tentennamenti il dipendente comunale si era rifiutato.

Seconda fumata grigia

La sindaca Elena Comendulli (in foto) aveva allora convocato tutti i dipendenti comunali per un confronto, con la speranza di risolvere la situazione dopo l'emissione di un contratto unilaterale che lasciava insoddisfatti i sindacati.
A seguito dell'incontro si è svolta un'ulteriore riunione con i gruppi sindacali, ma la firma di un nuovo accordo ancora non è avvenuta.

Le basi ci sono, a breve la firma

Nonostante tutto, pare che dopo l'ultimo confronto le basi per la firma del contratto decentrato ci siano. Per questo motivo entrambe le parti sperano che nei prossimi giorni si possa siglare l'accordo modificando il contratto unilaterale redatto d'ufficio. RSU permettendo, chiaramente.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola.

TORNA ALLA HOME.