Menu
Cerca
Pandino

Alla casa di riposo di Pandino i morti aumentano, c’è un esposto

Test negativi sui pazienti sintomatici e positivi su altri quattro con sintomi. Che sta succedendo all'Ospedale dei poveri?

Alla casa di riposo di Pandino i morti aumentano, c’è un esposto
Cronaca Cremasco, 15 Aprile 2020 ore 08:27

Articolo in aggiornamento

Nelle ultime settimane la situazione alla Rsa della fondazione “Ospedale dei poveri” di  Pandino sta precipitando, secondo voci ben informate. “Siamo a 26 decessi”. La casa di riposo, tra le più grandi del Cremasco, accoglie un centinaio di anziani. Presentato un esposto in Procura.

Morti in aumento: “Siamo a  26 decessi”

A squarciare il velo su una situazione oltremodo difficili un paio di settimane fa era stato il sindaco Piergiacomo Bonaventi, che aveva confermato che i decessi erano 18, sollecitando una maggiore trasparenza da parte del Cda. Poi il presidente Massimo Papetti aveva diramato un comunicato parlando della difficoltà nel reperire Dpi. Una difficoltà condivisa con molte strutture, nelle scorse settimane, rimaste a secco di mascherine fino alla fine di marzo.

No all’accoglienza di Covid, ma non basta

Come la maggior parte delle Rsa della zona aveva quindi escluso l’accoglienza di pazienti Covid esterni. A settimana scorsa  i decessi registrati nella struttura erano però già 26. Ma non tutti attribuibili a Covid, stando a quanto emerso nelle ultime ore, anzi. La cosa davvero inquietante, e su cui si sta cercando di fare chiarezza, è che l’esito dei tamponi effettuati non coincide con quanto ci si aspettava. Sono risultati negativi infatti diversi pazienti sintomatici. Al contrario, quattro ospiti senza sintomi sono risultati positivi. Numeri tuttavia smentiti dallo stesso presidente, che ha rimandato a stasera ogni tipo di chiarimento sulla vicenda.

“Le case di riposo della Lombardia accudiscono persone fragili e con piu di una malattia – ha detto poco fa Papetti – Malati terminali di cancro ecc. Sommare tutto in uno stesso calderone è irrispettoso crudele sia nei confronti degli ospiti che nei confronti dei parenti. Non sono numeri sono persone”.

Intanto chi ha presentato l’esposto è uscito allo scoperto: è l’ex presidente della casa di riposo Giovanni Tisacchi.

TORNA ALLA HOME

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli