Menu
Cerca

Al via il progetto "Di casa in casa" per i giovani nel 2019, tre posti disponibili a Lurano

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione della Comunità Bergamasca, è rivolto a tutti i giovani dai 22 ai 28 anni.

Al via il progetto "Di casa in casa" per i giovani nel 2019, tre posti disponibili a Lurano
Treviglio città, 24 Ottobre 2018 ore 11:46

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione della Comunità Bergamasca, è rivolto a tutti i giovani dai 22 ai 28 anni. Essi avranno la possibilità di vivere per un anno nella provincia di Bergamo con un piccolo contributo alle spese e garantendo il proprio impegno come volontario nel territorio.

Un progetto di "cittadinanza giovanile"

Avrà inizio a gennaio 2019 l'iniziativa ideata e sostenuta dalla Fondazione della Comunità Bergamasca (in collaborazione con ACLI ed AEPER), denominata "Di casa in casa". Il progetto, pensato esclusivamente per i giovani comunitari ed extracomunitari dai 22 ai 28 anni d'età, avrà la durata di un anno e coinvolgerà diversi comuni della provincia orobica, con l'intento di favorire l'inserimento dei giovani in comunità cittadine diverse da quelle di appartenenza.

In particolare, i ragazzi e le ragazze partecipanti avranno dunque l'occasione di poter vivere in appartamento per dodici mesi, gestendosi in totale autonomia. In cambio viene chiesto loro non solo un piccolo contributo alle spese correnti, ma soprattutto la presenza attiva e settimanale nel campo del volontariato. Essi infatti dovranno svolgere diverse mansioni di volontariato sul territorio del comune d'accoglienza, favorendo così la propria crescita personale e l'adattamento ad una realtà cittadina diversa da quella d'origine.

Tre posti disponibili a Lurano

Tra i comuni della bergamasca che aderiscono all'iniziativa, vi è anche Lurano. Quest'ultima, insieme a Mapello, dispone ancora di tre appartamenti liberi da destinare ai futuri giovani interessati al progetto. Questi ultimi potranno capire più nel dettaglio le finalità e le attività da svolgere nella serata di venerdì 26 ottobre, quando verrà presentata al pubblico l'iniziativa. L'appuntamento è previsto per le 21 all'Auditorium San Lino, in via San Lino 1.

Per coloro che volessero ulteriori informazioni o fossero già decisi a partecipare a questo progetto di cittadinanza giovanile, è possibile scrivere una mail all'indirizzo corrado.maffioletti@aclibergamo.it , allegando il proprio CV.

Il commento del sindaco Bugini

L'entusiasmo per il progetto "Di casa in casa" non tocca solo i giovani partecipanti, ma anche il sindaco di Lurano Dimitri Bugini, che accoglierà nel proprio comune ben tre aderenti all'iniziativa.

"E' un'opportunità bellissima ed originale - ha commentato il primo cittadino - utilissima per favorire la crescita personale dei ragazzi. Ritengo che il progetto possa davvero rafforzare la maturità e l'esperienza dei giovani, non solo per le loro attività di volontariato che essi dovranno svolgere, ma anche per la possibilità di vivere in un contesto, in una città ed in una comunità diverse da quelle di appartenenza. Ben vengano queste iniziative per i ragazzi e le ragazze, che rappresentano il nostro futuro ed una delle risorse più importanti in assoluto. Mi auguro - conclude Bugini - che questo progetto possa essere sfruttato al massimo da tutti coloro che ne faranno parte, e che il  nostro territorio possa diventare un terreno fertile per altre e futura opportunità di questo genere".

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Bergamasca Eventi & News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Treviglio: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

TORNA ALLA HOME