Cronaca

Al Titigulì i genitori imparano a tornare bambini - TreviglioTV

Al Titigulì i genitori imparano a tornare bambini - TreviglioTV
Cronaca Treviglio città, 23 Marzo 2017 ore 11:26

Redazione, 23 marzo 2017

(Un momento della serata di martedì al Titigulì)

All'asilo nido "Titigulì" via al primo incontro dedicato alla genitorialità.

Si è tenuta martedì, infatti, la prima delle tre serate dedicate ai genitori dei bimbi frequentanti i nidi "Titigulì" e "Girasole" e dello spazio giochi.  La serata è stata organizzata dalla Cooperativa Sociale "La città del Sole" e curata dalla dottoressa Manuela Forte, psicologa dell’età evolutiva. La serata è partita dal manifesto dei diritti naturali dei bambini di Zavalloni: 10 semplici diritti che mettono il bambino al centro e che spesso in una società strutturata come la nostra passano in secondo piano. E che invece non andrebbero mai dimenticati: il diritto all’ozio: i bambino hanno bisogno del gioco libero, di pasti autogestiti per poter sperimentare e crescere; il diritto a sporcarsi; il diritto agli odori; il diritto al dialogo… e così via.

Non è mancato spazio alla trattazione dei diritti dell’infanzia sanciti dall’Onu tramite un gioco di carte: un modo leggero per affrontare un tema tanto importante. "Abbiamo costruito così l’albero dei diritti: radici, tronco, rami e foglie concorrono a disegnare la mappa dei diritti - hanno raccontato i genitori - Partendo da un’immagine raccontavamo il diritto che secondo noi evocava, a seconda delle nostre speranze e dei timori ognuno proiettava nel racconto una parte di se stesso. Queste serate sono principalmente un momento di confronto e di condivisione. Ci si incontra al mattino, sempre di corsa perché in ritardo, e all’uscita, quando abbiamo attenzioni solo per i nostri bimbi. In questi momenti possiamo prenderci del tempo per riflettere, esprimere i nostri pensieri, raccontare le cose belle e trovare conforto per i piccoli problemi di ogni giorno. Ci si incontra a distanza di tempo e ci si aggiorna su come crescono i figli: i problemi che un anno fa sembravano insormontabili sono ormai quasi risolti e se ne stanno affacciando di nuovi".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter