Al centro polivalente di Pontirolo scoppia la guerra dei calesì

La legge impone il tesseramento a chi frequenta l'Auser se si vuole consumare il bianchino al bar ma gli anziani si rifiutano.

Al centro polivalente di Pontirolo scoppia la guerra dei calesì
Treviglio città, 19 Gennaio 2020 ore 08:00

Al centro polivalente «Sandro Pertini» scoppia la guerra dei calesì: la legge impone il tesseramento a chi frequenta l’Auser se si vuole consumare la bar il classico bicchiere di vino ma gli anziani non ne vogliono sapere e quest’anno il bilancio è in rosso.

La guerra dei calesì al centro «Sandro Pertini»

Gli anziani non vogliono tesserarsi all’Auser e ai distributori di bibite non c’è il bianchino di rito, il famoso “calesì di vì”, quindi la frequentazione si è ridotta e il bilancio è in rosso.  Così il presidente Angelo Colnaghi: «A questo punto o rientriamo nella legge o chiudo il bar, rischio una multa».

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve