Menu
Cerca

Addio Serafino, cantoniere dal cuore d’oro

Un uomo che tutti in paese conoscevano e che aveva tantissimi amici, specialmente il sindaco Angelo Barbati, il quale ha fatto l’amara scoperta

Addio Serafino, cantoniere dal cuore d’oro
Cronaca Cremasco, 25 Novembre 2017 ore 16:15

Addio Serfino Maderno, cantoniere e amico del paese. E’ stato trovato morto nel suo letto nei giorni scorsi, Serafino, 66 anni, nell’appartamento di via Magri 22 dove abitava solo.

Era un imprenditore, ma la crisi ha distrutto la sua azienda

Un uomo che tutti in paese conoscevano e che aveva tantissimi amici, specialmente il sindaco Angelo Barbati, il quale ha fatto l’amara scoperta. Maderno da qualche anno lavorava come cantoniere del Comune e svolgeva le sue mansioni, semplici, con grande serietà, ed era sempre disposto a darsi da fare per tutti. Era partito come imprenditore di un’azienda che produceva calze da uomo e donna, ma con la crisi era andato in fallimento e aveva dovuto ripiegare facendo l’operatore ecologico. Dopo qualche problema economico era riuscito ad arrivare a un passo dalla pensione, che avrebbe dovuto godersi da lì a poco. Ma purtroppo non ha fatto in tempo. Gli piaceva soprattutto la buona compagnia, e sedersi a tavola per chiacchierare con i suoi più cari amici.

A trovare il suo corpo senza vita il sindaco e un amico

«Lunedì mattina io e un’altra persona lo aspettavamo come al solito davanti al Comune – ha raccontato il primo cittadino – Ci eravamo dati appuntamento per organizzare il lavoro ma tardava ad arrivare e così siamo andati a casa sua per capire cosa fosse successo. Era nel suol letto, morto. Abbiamo chiamato subito i soccorsi e il medico legale ci ha detto che era venuto a mancare alle prime luci dell’alba, probabilmente a causa di un infarto. Mancherà a tutti terribilmente, era un vero amico. Una persona a modo, pacata, che sapeva sempre coinvolgere gli altri. Mai sgarbato o maleducato. Un gran lavoratore per il Comune, per il quale dava tutto se stesso. Ci ha lasciato davvero troppo presto. Dati i suoi problemi economici, noi dell’Amministrazione ci siamo impegnati per fare avere a lui e ai parenti un funerale degno».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli