Menu
Cerca

Addio ai 50 pini marittimi di via della Pace e via Tricolore

Addio ai 50 pini marittimi di via della Pace e via Tricolore
Treviglio città, 11 Dicembre 2018 ore 12:56

Addio ai 50 pini marittimi di via della Pace e via Tricolore a Treviglio: verranno abbattuti per permettere la riqualificazione e la messa in sicurezza delle due strade.

Pini marittimi

E’ quanto prevede il progetto, che verrà finanziato grazie agli oneri di urbanizzazione dell’intervento all’Ex Foro Boario, a seguito di uno studio effettuato da una società brianzola proprio per verificare la possibilità di mantenere le alberature. E’ emerso che, pur essendo i pini marittimi in salute, sono poco idonei al clima delle nostre zone (debolezza della struttura in caso di nevicate e scarsa modellabilità della chioma). Inoltre, hanno un tipo di radici che tendono a raggiungere la superfici per cercare ossigeno, provocando quindi spaccature e rialzi nell’asfalto. Sarebbe quindi necessario creare attorno ai tronchi delle aiuole ampie almeno quattro metri quadrati. A discapito, però, di marciapiedi e carreggiate che, a seguito di opportune valutazioni, resteranno a doppio senso.

L'intervento

L’intervento globale riguarda 370 metri, di cui 250 in via della Pace e 120 in via Tricolore. Nella prima verranno abbattuti 37 pini marittimi. Successivamente, verrà rifatto il marciapiede, per una superficie totale di di circa 700 metri quadrati, e riasfaltata la sede stradale (circa 2.200 metri quadrati). In via Tricolore, invece, gli alberi abbattuti saranno 14. Il marciapiede del lato nord verrà ampliato (per una superficie complessiva di 200 metri quadrati e verrà formato quello a sud con una nuova superficie in cemento drenante (circa 400 metri quadrati). Infine, è prevista l’asfaltatura della strada per circa 900 metri quadrati.

Lavori fino a ottobre 2019

Si interverrà anche sulla rotatoria di piazza della Repubblica (che unisce le due strade in questione) con l’installazione di 8 centri luminosi per rendere più sicuri i quattro attraversamenti. E’ infine prevista la ripiantumazione di una decina di alberi, di tipo diverso e più idoneo rispetto agli attuali pini marittimi. L’intervento globale ha un costo di circa 190 mila euro. I lavori dovrebbero cominciare a febbraio e terminare entro ottobre del 2019.

TORNA ALLA HOME